18 Gennaio Gen 2018 1130 18 gennaio 2018

Chi è Viorica Dancila, la prima premier donna della Romania

Socialdemocratica dagli Anni '90, ha iniziato con la politica locale e poi è stata eletta al Parlamento europeo. Ci sono voci discordanti sulle sue effettive capacità.

  • ...
Viorica Dancila Romania

Non siamo più soli. Nell'Unione Europea c'è almeno un altro Paese che cambia primi ministri a ripetizione: nel giro di appena sei mesi, infatti, la Romania ha visto la nomina del suo terzo premier. Che, al contempo, conquista il primato di essere la prima donna del Paese a rivestire questo incarico: è Viorica Dancila, 54enne socialista che prende così il posto di Mihai Tudose, dimessosi per aver perso il sostegno del suo partito.

DALLA POLITICA LOCALE ALLO SCENARIO EUROPEO

Dancila è stata nominata dal presidente della repubblica Klaus Iohannis, ed è in attesa della fiducia del parlamento. La storia politica di Dancila è cominciata nel 1996, quando si è iscritta al Partito Socialdemocratico, in cui milita tutt'oggi. Per circa un decennio si è dedicata soprattutto alla politica locale, prima di tentare il grande salto nel 2009, anno in cui è riuscita a farsi eleggere al parlamento europeo. Negli ultimi otto anni si è occupata di diversi temi, tra cui quello della parità di genere. Nel 2017 è stata anche in lizza per essere votata come la migliore parlamentare europea che si occupa di questo tema.

CAPACE O INCOMPETENTE?

Il compito che è stato assegnato a Dancila non è semplice: deve cercare di contenere l'ondata di sfiducia e malcontento che la popolazione romena sta riversando sui propri politici a causa anche di un passato tentativo di diminuire le pene per il reato di corruzione. C'è confusione, però, sulla reale statura politica di Dancila. Mentre su Repubblica viene definita come una «donna di talento», Il Post invece afferma che «non sembra una personalità di spicco [...] e sembrava credere che Iran e Pakistan facessero parte dell’Unione Europea».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso