10 Gennaio Gen 2018 1902 10 gennaio 2018

Tennis: chi è Camila Giorgi

Classe 1991, padre argentino e madre italiana, è una delle sportive nostrane più in vista. Conosciamola meglio.

  • ...
Camila Giorgi Radwanska Wta

È vero, in carriera ha vinto soltanto un Wta: il Ricoh Open nel 2015, quando ancora si chiamava Topshelf Open, torneo che si gioca nei Paesi Bassi. Ma Camila Giorgi, anno dopo anno, sta diventando un punto di riferimento per il tennis italiano. Ultima (ma non ultima) la conquista dei quarti di finale del Sydney International (Wta Premier), in programma l'11 gennaio 2018 contro la polacca Agnieszka Radwanska. Per non parlare di tutte le volte in cui, da outsider, è riuscita a vincere contro ex numeri uno della disciplina come Maria Sharapova, Viktoryja Azaranka, Caroline Wozniacki, Garbine Muguruza e Karolina Pliskova. Di strada ne deve ancora fare, anche perché, nella classifica Wta, è al numero 100 e per arrivare alle prime posizioni servono vittorie su vittorie. Se non ne avete mai sentito parlare o magari il suo nome vi dice già qualcosa, questa è l'occasione per sapere qualcosa in più su Camila Giorgi.

Nome completo: Camila Giorgi.

Nata il: 30 dicembre 1991.

Nata a: Macerata.

Genitori: Sergio Giorgi (argentino) e Claudia Fullone.

Professione: tennista.

Ranking Wta: 100.

Posizione più alta raggiunta: 30.

Prima volta numero uno d'Italia: 2017

Tornei Wta vinti: uno: il Topschelf Open dei Paesi Bassi (2015).

Tornei Itf vinti: cinque.

Finali perse: quattro, tutte tra il 2014 e il 2016.

Le vittorie contro le grandi: 13. Marija Sharapova, Viktoryja Azaranka, Caroline Wozniacki, Garbine Muguruza e Karolina Pliskova (tutte ex numero uno del mondo), la vincitrice di Wimbledon 2011 e 2014 Petra Kvitova, la vincitrice del Roland Garros 2010 Francesca Schiavone, la vincitrce di Wimbledon 2013 Marion Bartoli, le vincitrici degli US Open 2015 e 2017, Flavia Pennetta e Sloane Stephens, la vincitrice del Roland Garros 2017 Jelena Ostapenko e le vincitrici delle WTA Finals 2015 e 2016, Agnieszka Radwanska e Dominika Cibulkova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso