19 Dicembre Dic 2017 1900 19 dicembre 2017

Chi è Federica Vincenti, moglie di Michele Placido

«L'amore cambia. Quando è agli inizi non ci pensi: che un giorno quella differenza d’età vi dividerà per forza di cose» ha detto a Vanity Fair. Ma, al contrario di quanto è stato scritto, non ha annunciato la separazione.

  • ...
Federica Vincenti Michele Placido

È bastato che rilasciasse un'intervista parlando di un sentimento che con il tempo si è trasformato, quello tra lei e suo marito, per finire al centro del gossip.
Lei si chiama Federica Vincenti, 34 anni, ed è la moglie del regista Michele Placido, 71: attrice e cantante, ha già trascorso metà della sua vita con lo stesso - ingombrante - uomo, conosciuto quando aveva solo 17 anni. Insieme hanno avuto un figlio, Gabriele, che ne ha 11.
A Vanity Fair Luna, come vuole farsi chiamare, ha raccontato di come sia cresciuta in fretta, quando appena ventenne aveva già un matrimonio consolidato con un uomo famoso, e di come abbia sempre dovuto convivere con il pregiudizio di essere «la moglie di». Oggi, però, le cose sono cambiate, e i decenni che li dividono si stanno facendo sentire prepotentemente: «L'amore cambia. Quando è agli inizi non ci pensi: che un giorno quella differenza d’età vi dividerà per forza di cose, che tra voi ci sarà la vecchiaia, e che sarà abissale». Una vecchiaia che, riconosce, è diventata una voragine: «Non a distruggerci, ma a governare lei».
Una confessione sincera, che sconvolge forse per la sua onestà non così comune: «A 70 anni l’uomo della mia vita e padre di mio figlio resta l’uomo della mia vita e il padre di mio figlio anche nell’allontanarci, anche a stagione dell’amore finita, perché comunque resta che io ci sarò sempre per lui e lui ci sarà sempre per me, e questo ci fortifica», ha continuato su Vanity Fair. Tutta la stampa italiana dopo le sue dichiarazioni ha pubblicato titoloni scrivendo che Vincenti ha annunciato la separazione dal marito (sono sposati dal 2012), ma dall'intervista non risulta, o almeno, non è chiaro che l'intento sia quello. Quello che appare certo è che il loro rapporto stia continuando nonostante un amore che forse non c'è più: «Lui è il primo a volere che riprenda in mano la mia vita di donna e di artista. Continueremo a lavorare insieme. A cenare insieme tutte le sere. A educare nostro figlio».

IL CANTO E IL PIANOFORTE

Appassionata di pianoforte, fin da adolescente studia canto: studia recitazione, canto lirico e pianoforte all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico di Roma. Nel 2005 si diploma e tre anni dopo viene candidata come «migliore attrice emergente» al Premio ETI Gli Olimpici del Teatro. Poi la sua strada è stata la produzione: «Non mi sono mai accontentata di fare la moglie di. E a 21 anni, con un capitale di soli 20 mila euro, ho deciso di produrre il primo film, L’uomo giusto di Toni Trupia. Volevo dimostrare che ero credibile. Più un’impresa mi pare difficile, più mi ci butto a capofitto. La sfida è nata proprio quando mi sono fidanzata con Michele», ha raccontato in un'intervista a Grazia.it.

LA PARENTESI A THE VOICE

Una carriera, la sua, che nel 2016 ha virato verso il mondo dei talent: in quell'anno ha partecipato come concorrente a The Voice of Italy perché, ha raccontato, sentiva il bisogno di confondersi con gli altri e dimostrare che poteva farcela da sola. Passate le selezioni, entrò nel team di Raffaella Carrà, ma fu eliminata dopo un paio di puntate nella fase delle Battles. A settembre 2017 è uscito il suo singolo Sorry.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso