13 Ottobre Ott 2017 1230 13 ottobre 2017

Tale e Quale Show: chi è Piero Mazzocchetti, alias Elton John

Dopo Sanremo, ha girato il mondo e aperto un'accademia. Ora è nel talent di Carlo Conti su RaiUno e la sfida è imitare il cantante inglese.

  • ...
Tale e Quale Show Piero Mazzocchetti

È stato Marco Mengoni, Al Bano e, ultimo ma non ultimo, Roby Facchinetti. Per il cantante dei Pooh Piero Mazzocchetti si è seduto al pianoforte con tanto di lenti a contatto azzurre e giacca di velluto. E quando ha finito, tutto il pubblico si è alzato in piedi ad applaudirlo. Che il tenore fosse bravo lo si sapeva dal Festival di Sanremo del 2007, ora a Tale e Quale Show sta dimostrando di essere un camaleonte. In questi anni l’artista abruzzese non è scomparso. Piuttosto, fra l’apertura della sua Accademia musicale, i concerti nei teatri e le opere di beneficenza si era dedicato ad altro. Però, chissà com’è, fra un risorto Claudio Lippi e un Federico Angelucci ritrovato, il talent musicale di RaiUno raccoglie tutte quelle persone sull’orlo del dimenticatoio mediatico. Insomma, tira per la manica chi ha paura di cadere giù ed essere scordato definitivamente dal grande pubblico. Piero Mazzocchetti non fa eccezione, ma la voce non gli manca. Proprio grazie all’imitazione di Roby Facchinetti ha conquistato il posto numero tre nella classifica della terza puntata, davanti a lui solo Filippo Bisciglia e Donatella Rettore. Mentre cantava al pianoforte, a sua insaputa, la voce dei Pooh intanto lo osservava e, alla fine del brano, Roby Facchinetti è salito sul palco e lo ha abbracciato per fargli i complimenti. In effetti, Piero Mazzocchetti ha saputo imitare anche i suoi gesti e la postura e, grazie a ore di trucco, anche (quasi) il suo colorito. Per fortuna che Sir Elton John, la sfida del 13 ottobre per il concorrente, ha una carnagione molto più chiara.

Nome: Piero Mazzocchetti

Nato a: Pescara.

Data di nascita: 23 marzo 1978.

Età: 39 anni.

Vive a: Montesilvano, in provincia di Pescara.

Caratteristiche: esegue tutti i generi musicali. Dal pop alla canzone lirica. Per questo Piero Mazzocchetti è stato definito un cantante crossover e non dovrebbe avere problemi a Tale e Quale Show.

Segni particolari: ha registrato il suo primo album in Germania ed è diventato famoso prima lì che in Italia.

Famiglia: è sposato con una sua ex allieva, Rosalinda Santalucia, con cui nel 2013 ha avuto un bambino.

Esordi: ha iniziato a studiare pianoforte a 7 anni e canto lirico a 13. A 16 anni ha fatto le sue prime apparizioni nei piano bar.

La fuga: a 20 anni in Germania, quando ha accettato un contratto come cantante in un locale di Monaco di Baviera. I genitori non erano contenti, ma si è rivelato il suo trampolino di lancio. È infatti diventato presto l’idolo di calciatori come Karl Heinz Rumenigge e Franz Beckenbauer, oggi rispettivamente dirigente e presidente onorario del Bayern Monaco. E il manager sportivo Roger Wittmann, all'epoca, ha deciso di scritturare Pietro Mazzocchetti in esclusiva.

Presenze in tv: dopo Sanremo e prima di Tale e Quale Show ha cantato a La vita in diretta e per il concerto di Natale 2016 di Canale 5.

Viaggi: dopo la partecipazione al Festival di Sanremo, Piero Mazzocchetti è stato invitato alla cerimonia di chiusura degli Special Olympics World Games di Shangai. Due anni dopo ha inaugurato i XVI Giochi del Mediterraneo. Inoltre, ha conquistato anche il Canada esibendosi nei teatri nordamericani con un repertorio che spaziava dal pop all’opera.

Album all’attivo: otto. L’ultimo è Istanti, realizzato nel 2016 insieme al maestro Beppe Vessicchio.

Altre attività: a San Giovanni Teatino ha fondato la Crossover Academy, in cui insegna pianoforte, canto lirico e leggero ai 150 giovani ammessi ogni anno.

Impegno sociale: come sir Elton John, il tenore ha partecipato a diverse iniziative benefiche. Nel 2013 è stato testimonial dell’Unicef e ha partecipato alla trasmissione annuale a scopo benefico di ARD condotta dal tenore Jose Carreras. A marzo 2017 invece ha realizzato il singolo Un attimo lunghissimo che ha regalato all’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso