Giudici X Factor

X Factor

5 Ottobre Ott 2017 1809 05 ottobre 2017

StraFactor: chi è Drusilla Foer, la più elegante dei giudici

Troppo strani per X Factor, i personaggi più bizzarri sono valutati da Elio, Jake La Furia e un'insolita signora. Dalla biografia particolare.

  • ...
Drusilla Foer StraFactor

Avere l’X Factor non è da tutti. Ma c’è anche chi ha qualcosa di più. Perché, oltre alla voglia di dimostrare il proprio talento musicale, ci sono personaggi che hanno un carattere e un abbigliamento decisamente bizzarro. Forse troppo per il programma in onda su Sky, ma che sarebbe un peccato non mettere in risalto. Nasce così StraFactor, talent show alternativo in cui essere fuori dagli schemi è un requisito indispensabile. Ragazzi vestiti da alpini, cantanti stonati, coppie non sincronizzate: il palco è tutto loro. Una formula che ha avuto un enorme successo nella prima edizione e per questo replica, tornando in onda il 5 ottobre 2017. Confermati Daniela Collu alla conduzione ed Elio come giudice, a cui stavolta si aggiungono il rapper Jake La Furia e Drusilla Foer, una signora dalla chioma bianca e dai modi aristocratici.

DRUSILLA FOER AL POSTO DI MARA MAIONCHI

Serviva una rappresentante femminile dopo che Mara Maionchi è tornata al tavolo principale di X Factor e mettere al suo posto una ragazza giovane sarebbe stata una vera scortesia. La sostituta invece è quasi sua coetanea e come lei ama indossare vistosi occhiali da sole. Dietro a questi un volto nuovo, eppur già visto. È possibile che abbiate assistito agli interventi che ha fatto al The show must go off di Serena Dandini o che vi torni alla mente il suo cammeo nel film di Ferzan Ozpetek Magnifica presenza. Sia che vi stiate battendo una mano sulla fronte pensando: «Ecco dove!», sia che il nome di Drusilla Foer continui a non dirvi assolutamente nulla, nessun problema. La curiosità di sapere qualcosa in più su di lei era forte e noi, come dice Oscar Wilde, «possiamo resistere a tutto tranne che alle tentazioni». Alter ego dell’artista Gianluca Gori, la signora è un personaggio che non ha paura di esagerare nei suoi racconti di donna del bel mondo. L’essere non più giovane non sembra spaventarla e con un’allure e un’energia fuori dal comune ha accettato la nuova sfida di giudice di StraFactor. L’età, in fondo, è quella che uno si sente e lei ancora si regala ogni tanto quella che chiama una ‘Super sera’: una notte di follie in cui si balla fino alle 4 del mattino.

Nome: Drusilla Foer.

Età: 72 anni. Se riuscite a dimostrarlo.

Nata a: Siena. Figlia di un diplomatico, si è però presto trasferita a Cuba dove è cresciuta fino ai 20 anni.

Vive a: Firenze. Più precisamente in una villa di Settignano. Prima del ritorno in Toscana Parigi, Chicago, Bruxelles, Madrid, Viareggio e New York sono state le sue città di adozione.

Famiglia: ha due sorelle molte vicine di età. Dei nipoti il suo preferito è Giacomo, un tatuatore punk.

Segni particolari: i grandi occhi azzurri, un naso importante e la distintiva chioma bianca. Inoltre è altissima.

Professione: artista eclettica. Modella, cantante, sceneggiatrice, attrice, Drusilla Foer è tutto questo e molto altro. Lei racconta che nella grande mela ha aperto un negozio di usato, il Second Hand Dru, diventato un punto di ritrovo di artisti, pensatori e rock star. Ora, oltre a essere giudice di StraFactor, gira i teatri di Italia con lo spettacolo Eleganzissima Deluxe.

Film: Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek. Era la signora col cappotto leopardato aiutata da Elio Germano dopo essere stata aggredita. Fra i sogni, invece, c’è quello di recitare per Paolo Virzì.

Radio: Drusilla Foer è stata spesso ospite radiofonica. I suoi conduttori preferiti sono Linus, Savino e Max Brigante.

Amici: Tina Turner, con cui girava gli States in moto, Andy Wahrol, Karl Lagerfeld e altre celebrità.

Amori: negli Anni ’80 sposa a Bruxelles Hervèè Foer, che scappa poco dopo.

Figura di riferimento: Diana Vreeland, giornalista di moda e icona di stile negli Anni ’60. Poi la nonna, che la quale da piccola le avrebbe detto: «Sii te», e il nonno Vittorio. Il cui motto era: «Che la morte mi colga vivo!»

Compagna inseparabile: Ornella, la sua fedelissima domestica. Di lei Drusilla Foer dice che è «crudele», ma proprio per questo non può farne a meno.

Cosa detesta: essere definita nobildonna o fashion icon. Gli aperitivi. I selfie. Prada. E chi pensa che il vestirsi semplici significhi essere eleganti: Madame Carla Bruni le sembra «una commessa di Zara».

Cosa ama: le cene a sei, il caffelatte e i souvenir trash. Come riferimenti musicali alla giudice di StraFactor piacciono molto Judy Garland e Lady Gaga.

Si veste soprattutto di: nero. Il look total black è una sicurezza.

A chi piace: alla comunità gay e in generale a chiunque abbia a che fare con questa signora che è solita salutare con un acuto «Adorata!».

Passioni: essere davanti o dietro un obiettivo. Perché «fotografare e farsi fotografare è un atto di alleanza emotiva», afferma Drusilla Foer. E poi, ovviamente, la musica che ora è chiamata a valutare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso