18 Settembre Set 2017 1720 18 settembre 2017

Chi è Silvia Virgulti, la fidanzata del candidato premier M5S Di Maio

Il candidato a Presidente del Consiglio del Movimento, nella sua scalata al potere, è stato accompagnato una donna schiva ma molto potente tra i grillini. Ve la raccontiamo.

  • ...
Silvia Virgulti

Alla fine quello che doveva succedere è successo: Luigi Di Maio è il candidato premier ufficiale del Movimento 5 Stelle. Ufficiale, nonché, di fatto, l'unico. Perché nessuno tra i big ha osato sfidare in campo aperto colui che, nel giro di quattro anni, è diventato un punto di riferimento della base grillina. Nemmeno Di Battista, che all'ultimo si è sfilato. Tutti per Gigi, insomma: l'uno che vale più uno degli altri, che può permettersi di dare consigli a Beppe Grillo e, udite udite, essere tenuto in grande considerazione.
L'ascesa di Gigi, però, non è stata una scalata al potere solitaria. L'ha accompagnato un amore: lei, la fidanzata, si chiama Silvia Virgulti.

Chi è: Silvia Virgulti è la fidanzata di Luigi Di Maio. È nata a Casalmaggiore nel 1976 (ha dieci anni più del fidanzato).

Che formazione ha: ha una laurea in glottologia conseguita presso l'Istituto di romanistica di Vienna ed è esperta di programmazione neurolinguistica. Sostiene di conoscere otto lingue.

Come è arrivata nel Movimento: grazie a Filippo Pittarello, capo della comunicazione del M5S, da cui venne assunta come coach tv per gli esponenti grillini. Poi è stata sposta in pianta stabile all'ufficio comunicazione della Camera.

Che esperienze politiche ha: si dice che abbia dei legami con alcuni 'poteri forti' statunitensi. Ha collaborato con le ambasciate Usa canadesi.

Com'è nata la relazione con di Maio, stando alle parole di Di Maio: «Lei è [...] esperta nella comunicazione televisiva: capitava spesso che le chiedessi qualche consiglio. A un certo punto è stato naturale baciarci, e da lì è stato un crescendo».

Come vorrebbe prendere voti: «Usare la paura e la rabbia che suscita l’immigrazione negli italiani».

Il soprannome: le malelingue la chiamano «La suggeritrice», perché Di Maio ripete spesso quello che lei le consiglia di dire.

L'altro soprannome: «La zarina».

In che cosa crede: secondo l'Espresso, è una Moon Mother italiana: «una donna che ha sentito nel cuore il richiamo a farsi tramite per la vibrazione del Divino Femminile condivisa durante la Benedizione Mondiale del Grembo».

L'intimità (sempre stando alle parole di Di Maio): «Per noi il sesso è fondamentale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso