19 Giugno Giu 2017 1524 19 giugno 2017

Donne che amarono (anche) le donne

Da Saffo a Brenda Howard, da Frida Kahlo a Billie Holiday: ecco le artiste (e non solo) più famose della storia che hanno avuto relazioni con persone del loro stesso sesso.

  • ...
donne famose bisex

Dal 17 al 25 giugno Milano ospita la Pride Week, una settimana di eventi, spettacoli, concerti, attività culturali e sportive e tanto altro. Il clou dell'iniziativa è la sfilata del Gay Pride, prevista per sabato 24 giugno: un'occasione per portare al centro della città (e della sua agenda) i diritti LGBTQ. LetteraDonna segue l'iniziativa con articoli e approfondimenti.

Hanno fatto la storia con le loro poesie, i loro romanzi, i loro quadri, le loro battaglie. In un mondo dominato ancora dagli uomini, sono state capaci di rompere gli schemi e di vincere a pieni voti la sfida del tempo. Gli ingredienti del loro successo? Passione, amore, perseveranza, talento. Tutte hanno avuto grandi amori, tra questi anche donne. Nessuna, in realtà, ha fatto un vero e proprio coming out, ma ognuna di loro è stata di ispirazione per gli attuali movimenti LGBT. Ecco alcune tra le donne bisessuali più famose e innovative di sempre.

SAFFO
Nata in Grecia intorno 630 a.C., è una delle prime poetesse di cui si ha notizia nella storia. Sposata e madre di una bambina, nelle sue poesie Saffo cantò il desiderio per altre donne. E lo fece con una tale bellezza e sincerità da regalare alla storia la parola 'lesbica': la poetessa, infatti, nacque a Ereso, sull'isola di Lesbo.

VIRGINIA WOOLF
Uno dei più avvincenti romanzi della scrittrice londinese è Orlando, la storia di un giovane aristocratico che, attraversando i secoli, passa da un genere all'altro. Una sorta di Highlander dal genere perennemente fluido, misterioso e affascinante, dedicato all'amante di Virginia Wolf, Vita Sackville-West. I mariti di entrambe le donne sapevano della loro relazione e la approvarono. Fu proprio al suo amato e paziente consorte che Virginia scrisse l'ultima lettera prima di gettarsi, con le tasche piene di sassi, nel fiume Ouse. Era il 1941.

JOSEPHINE BAKER
Affascinante, sexy, talentuosa: se della cantante e danzatrice Josephine Baker ricordate solo il gonnellino di banane, vi state perdendo qualcosa. La ballerina e cantante di Saint Louis, ad esempio, trovandosi a Parigi durante la Seconda Guerra Mondiale, tra uno spettacolo e l'altro riuscì anche a fare da spia per la Resistenza francese. E ad amare tante donne, tra cui, forse la più famosa, Frida Kahlo.

BILLIE HOLIDAY
L'altra leonessa da palcoscenico della nostra carrellata è Billie Holiday, che con le sue indimenticabili canzoni jazz raccontò le tante relazioni burrascose con uomini meschini e violenti. Eppure, uno dei suoi più grandi amori fu una donna: Tallulah Bankhead, attrice dall'incredibile personalità, a cui fu legata per un decennio.

FRIDA KAHLO
La pittrice messicana Frida Kahlo è stata una delle prime ad avere il coraggio di vivere liberamente la sua bisessualità, divenuta popolarmente nota, però, solo dopo la pubblicazione della biografia scritta da Hayden Herrera (Frida. A life of Frida Kahlo, 1982). Tra le sue amanti, oltre alla già citata Josephine Baker, pare ci siano state l'ambasciatrice Aleksandra Kollontaj, la fotografa Tina Modotti e l'attrice Maria Félix, a cui Frida, in un autoritratto, dedica un posto d'onore: le sue sopracciglia.

BRENDA HOWARD
Instancabile attivista per i diritti dei bisessuali, Brenda Howard è conosciuta come «The Mother of Pride», la mamma del Pride. Nata nel 1945, fu lei a coordinare la prima marcia dell'anniversario dei Riots di Stonewall, lo storico locale newyorkese dove nel 1969 dove, in seguito a un violento scontro tra un gruppo di omosessuali e polizia di New York, è nato simbolicamente il movimento di liberazione LGBT.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso