13 Giugno Giu 2017 1645 13 giugno 2017

Chiamatela Miss Hijab

Ruba Zai è una 23enne olandese di origini afghane che sui social mostra come il velo islamico possa essere fashion. Ed è così brava che Dolce&Gabbana l'hanno scelta per una delle loro campagne.

  • ...
ruba zai

È olandese, ha 23 anni e un milione di follower su Instagram. Ma, attenzione, non è la classica modella bionda a cui state pensando: Ruba Zai, infatti, è di origini afghane e credente musulmana. Per questo sul suo profilo non la vedrete, come tante instagrammers, sfoggiare bikini e costumi da bagno, ma avvolgenti hijab. Una scelta di stile che alla lunga l'ha fatta finire anche nel mirino di Dolce e Gabbana, che l'hanno scelta come volto della loro nuova linea di abaya, il tipico abito femminile diffuso nei Paesi musulmani del Golfo Persico.


DALL'OLANDA AL MAROCCO
La notizia arriva dall'edizione marocchina dell'Huffington Post, e proprio il Marocco ha fatto da sfondo al servizio fotografico di cui Ruba Zai è indiscussa protagonista. Tra le location, spiccano il suk di Marrakech e l'hotel Selman. Se per i due stilisti si tratta della prima collaborazione con una influencer nata e cresciuta sul web, Ruba ha già avuto modo di collaborare con altre case di moda, a partire da Yves Saint-Laurent, che l'ha inserita tra le 25 donne del Beauty Rebels Team.


UN SOGNO CHE SI AVVERA
È un po' un sogno che si avvera, per questa ragazza che già tre anni fa era arrivata alla finale di Miss Mondo musulmana, che all'epoca si teneva in Indonesia. Vi rinunciò, perché doveva sostenere gli esami scolastici, come racconta El Paìs. Poco male, in realtà, perché poi a costruirsi una reputazione nel mondo del fashion blogging e del make-up ci ha messo pochissimo. Il suo obiettivo, all'inizio, era dimostrare che non è vero che le donne musulmane si vestono solo di nero trascurando la propria femminilità. E, effettivamente, tra video e foto Ruba Zai riesce nel suo intento.


CONNUBIO TRA OCCIDENTE E ORIENTE
Navigando tra i suoi profili, colpisce che i colori e lo stile sia lo stesso di tante altre fashion blogger non musulmane. Gli hijab di Ruba si accordano sempre alla perfezione con gli abiti che indossa, quale che sia lo stile: elegante, casual, sportivo o ricercato. Le foto hanno spesso delle tonalità pastello. La sua sensibilità per l'accostare stili e colori le era valso anche qualche like da parte di Stefano Gabbana, che alla fine si è deciso a chiamarla. Una collaborazione felice, che ha generato valanghe di like, musulmani e non.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso