8 Maggio Mag 2017 1338 08 maggio 2017

Una cougar all'Eliseo

Emmanuel Macron trionfa in Francia: è lui il nuovo presidente della Repubblica. Al suo fianco c'è Brigitte Trogneux, che ha 24 anni più di lui. Storia di una coppia non convenzionale.

  • ...
FRANCE2017-VOTE

Come da copione. È Emmanuel Macron il nuovo presidente della Repubblica francese. Il candidato 39enne di En Marche!, arrivato al ballotaggio come favorito nonostante un'esperienza di soli due anni da ministro e nessuna elezione vinta in precedenza, ha sconfitto senza troppi patemi la leader del Front National Marine Le Pen, che non è arrivata al 34% delle preferenze. All'Eliseo sale così, nei panni di première dameBrigitte Trogneux. La cui storia d'amore con il presidente novello ha fatto molto parlare.

GALEOTTO FU IL TEATRO
Si dice che dietro ogni grande uomo ci sia sempre una grande donna. Ebbene, non dietro, ma a fianco di Macron, c'è davvero una grande donna. O, meglio, una donna più grande: Brigitte Trogneux ha infatti 24 anni più di lui. I due si sono conosciuti al liceo di Amiens dove 'Bibi' era professoressa di francese ed Emmanuel studiava. Lei non insegnava nella sua classe: galeotta fu il corso di teatro che lei animava e che lui frequentava con passione. In questo video del 1993, si possono vedere entrambi: Macron è il protagonista dello spettacolo, Brigitte la donna con il bouquet che alla fine si congratula con i ragazzi.

SPOSATI DA DIECI ANNI
Tra i due scattò qualcosa. Lui, invaghitosi della professoressa, le disse che l'avrebbe sposata. Lei, che era già sposata con André-Louis Auzière, da cui aveva avuto tre figli (il più grande ha due anni in più di Macron), non rimase insensibile alle alle lusinghe del giovane allievo. Brigitte ha sempre negato che all'epoca ci sia stato qualcosa tra di loro. Vero o no, di sicuro poco dopo è nata una relazione clandestina che né la famiglia del ragazzo né il suo trasferimento a Parigi per gli studi universitari sono riusciti a fermare. E che, tra il 2006 e il 2007, ha portato prima al divorzio di lei e poi al matrimonio della coppia, celebrato in municipio a Touquet. Anche se Brigitte non ha un ruolo ufficiale nel partito En Marche!, in realtà per il suo Emmanuel è molto più di un'assistente: l'ex professoressa, che ha abbandonato l'insegnamento per supportare il marito, ne rilegge i discorsi, accoglie i giornalisti, fa la rassegna stampa, presenza alle riunioni, lo segue ovunque, e sempre con il sorriso.

Brigitte e Tiphaine.

UN PATRIGNO BENVOLUTO
Brigitte ha tre figli: Sébastien (nato nel 1975), Laurence (1977) e Tiphaine (1984), che le hanno dato, per adesso, ben sette nipoti. Nonostante sia stato di fatto la 'causa' del divorzio dei genitori, i tre sono in ottimi rapporti con il patrigno, con cui collaborano. Sébastien, che è ingegnere, si occupa dei profili social di Macron, mentre il coetaneo Laurence, di professione cardiologo, lo aiuta a essere sempre in forma. La figlia minore di Brigitte, Tiphaine è avvocato ed ha partecipato attivamente alla campagna elettorale di Macron.

LA DOPPIA VITA SMENTITA
Una vita sentimentale non comune, quella del leader di En Marche!. Che però, secondo alcuni, ne potrebbe nascondere un'altra: a febbraio, Julian Assange ha rivelato al giornale russo Izvestia che Macron avrebbe una relazione extramatrimoniale con il giornalista Mathieu Gallet, presidente dell'emittente Radio France. Una scomoda verità che, per il fondatore di Wikileaks, sarebbe emersa dalla corrispondenza personale di Hillary Clinton, ex segretaria di Stato americana. E suggerita anche dall'esponente dei Republicains Nicolas Dhuicq, il quale sostiene che dietro a Macron ci sarebbe una «facoltosa lobby gay». 'Costretto' a smentire la propria omosessualità e il tradimento nei confronti di Brigitte, il presidente ha scherzato: «Condivide con me tutta la mia vita, da mattina a sera. Si chiede come potrei fare queste cose!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso