5 Maggio Mag 2017 1536 05 maggio 2017

Le star preferiscono Macron

Pochi vip si sono apertamente schierati a favore di Marine Le Pen (tra loro Brigitte Bardot). Diversamente, il candidato di En Marche! raccoglie molti consensi tra le 'stelle' francesi e non.

  • ...
vip votano macron

I francesi sono pronti a scegliere il loro nuovo Presidente della Repubblica. Al ballottaggio del 7 maggio si sfidano il giovane Emmanuel Macron (che si è sempre definito «né di destra, né di sinistra») con il suo movimento En Marche! e Marine Le Pen, candidata con il Front National. Tra i sostenitori di quest'ultima c'è Brigitte Bardot, tra i pochi rappresentanti del mondo artistico a essersi dichiarati a favore della candidata di estrema destra. Diverso invece il discorso per Emmanuel Macron: dalla sua parte si sono schierati esplicitamente diverse figure del mondo dello spettacolo, della musica, della politica. Eccone alcuni.

BARACK OBAMA
In un video diffuso il 4 maggio, l'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha comunicato ufficialmente il suo sostegno a Macron: «Ammiro la campagna che ha condotto. Ha difeso i valori liberali. Si è impegnato per garantire un futuro migliore ai francesi, rivolgendosi alle loro speranze e non alle loro paure».

VALERIA BRUNI TEDESCHI
Anche Valeria Bruni Tedeschi ha dichiarato il suo appoggio al candidato di En Marche!. In un'intervista rilasciata a LetteraDonna ha dichiarato: «Voto Macron, ma ho trovato davvero insopportabile che Melenchon abbia lasciato in sospeso la sua dichiarazione di voto e il suo appoggio a Macron fino a ieri quando è stato costretto a farlo dalle polemiche. Non si può essere così superficiali e ambigui in questo momento tanto complicato».

CLAUDIA CARDINALE
Claudia Cardinale non ha dubbi: è contro Marine Le Pen: «Questa destra contro l’immigrazione e l’Europa mi fa paura. Sono un’italiana immigrata, nata in Tunisia, ed ho vissuto circondata da maltesi, russi, francesi», ha detto a LetteraDonna. E ha aggiunto: «Conosco Macron e sua moglie, e voterò per lui. È una persona per bene. Le polemiche sulla loro relazione nata quando lui aveva 16 e sulla loro differenza d’età sono inutili. Li conosco abbastanza per dire che è amore vero».

PETE DOHERTY
Ha vissuto in Francia per molto tempo e sulle elezioni ha un'idea chiara. Durante un concerto in Place de la République Pete Doherty si è detto assolutamente contrario mondo chiuso e razzista che vorrebbe Le Pen e che «non è una minaccia distante ma un'ombra già alla porta».

PIERRE BERGÉ
Anche Pierre Bergé, compagno di vita di Yves Saint Laurent e cofondatore della casa di moda, è stato molto chiaro. In un tweet pubblicato il 23 aprile ha scritto: «Grazie a François Hollande che ha chiamato Emmanuel Macron accanto a lui, che l'ha nominato ministro e ne ha fatto un futuro presidente della Repubblica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso