6 Aprile Apr 2017 1634 06 aprile 2017

Un gioco da designer

Arriva dalla Repubblica Ceca la nuova tendenza in fatto di arredamento. Ma attenzione, utilizzare balocchi da bambini per abbellire le proprie abitazioni non è cosa del tutto semplice.

  • ...
Kutulu-600x450

La rivoluzione del design? Passa dai giocattoli. E se qualcuno pare storcere il naso, dall'altra bisogna ammettere che l'idea è a dir poco geniale. Anche perché nessuno, almeno sino a ora, ci aveva mai pensato. Ovvio, si tratta di oggetti pensati per divertirsi, che però grazie alla loro qualità e alla loro forma ricercata, si pongono anche come oggetti ideali per arredare gli interni delle proprie abitazioni. Perché se è vero che una persona non sceglie consapevolmente di sistemare una bicicletta in salotto, quando si nota una di queste appoggiate a uno scaffale l’impatto visivo è positivo. Stessa cosa accade con i giocattoli.

IL BOOM NELL'EST EUROPA
In Repubblica Ceca una delle frontiere emergenti del design, sono proprio i giocattoli per bambini a farla da padrona. Oggetti che si ispirano alle forme tradizionali, ma si rinnovano attraverso materiali e tecnologie che appartengono a questo secolo. «Da noi fino a qualche anno fa nessuno aveva nemmeno mai pensato di chiedere aiuto a un creativo per fare dei giocattoli, poi qualcosa è cambiato. Il comparto ha ripreso vita e si è trasformato», spiega Radka Neumannova, direttrice del Centro culturale ceco di Milano. In breve tempo è diventato uno dei settori di tendenza del Paese. Dati ufficiali sulle esportazioni ancora non ce ne sono, ma alcuni elementi fanno pensare che ormai la frontiera sia stata varcata. «Basti pensare che nel 2016 a Praga si è tenuto il primo Festival del giocattolo di design. Un evento che ha raccolto consensi a livello internazionale», insiste l'ambasciatrice della cultura ceca. «Ci sono stati visitatori, aziende, persone che si sono ispirate: tutti elementi che dimostrano quanto questa tendenza si stia diffondendo».

MOSTRA DI NOVITÀ
E la via ceca del giocattolo si sta affermando al punto che in occasione del Fuorisalone 2017 il Centro culturale di Milano ha deciso di raccogliere in una mostra i pezzi più belli. Per fissare una linea, ma anche dare dei riconoscimenti. L’esibizione si chiama Mini Wonders. Czech contemporary design for kids ed è aperta fino al 21 aprile presso la Galleria del centro in via Morgagni. La visita consente di vedere da vicino le 'piccole meraviglie' che sette tra i più importanti e innovativi designer cechi contemporanei hanno dedicato ai piccoli e alle famiglie. Cambiando in qualche modo anche la direzione del settore design nel loro Paese.

TRADIZIONE E INNOVAZIONE
«L’idea di questa esposizione è venuta all’ufficio centrale di Praga dopo aver valutato le novità della Settimana del design che si era tenuta nel nostro Paese», racconta ancora Radka Neumannova. «Ci sono balocchi in legno tradizionali, tipici della Repubblica Ceca, che sono diventati qualcosa di diverso e affascinante attraverso il processo creativo dei designer». Ad esempio i giocattoli gonfiabili come la macchina da corsa o i cani, molto di moda negli Ann '70 e oggi sono completamente trasformati con strutture attraenti e sagome insolite. «Hanno suoni, colori e forme accattivanti e i bambini sono stregati» insiste la curatrice della mostra. Che mette in evidenza anche altri pezzi da non perdere. Come i prodotti in legno della Kutulu, dai cavallini su ruote agli uccellini che si muovono, ai cavalli di Troia con i soldatini all’interno. «Si tratta di giocattoli in legno a composizione che puntano sulla tematica dello spazio e aiutano i bambini a tenere contatto con le cose, mentre costruiscono degli extraterrestri», spiega. Un gioco da fare insieme a mamma e papà, che alla mostra del Centro ceco potranno stupirsi anche di fronte ai tessuti decorati o agli oggetti di arredo per la famiglia» sottolinea Radka Raumannova.

GENITORI IN GIOCO
A mettersi in gioco sono i neo genitori che hanno deciso di mettere nei loro progetti creatività anche la loro genitorialità. «Ad esempio i fondatori della ditta Repello sono padre e madre. Hanno deciso di realizzare per la loro bambina una bicicletta senza pedali, che era pensata per insegnarle l’equilibrio e abituarla poi alla bicicletta vera. E’ fatta di legno, ha un profilo scattante, è colorata ed è venuta così bene che l’hanno messa in produzione e sta diventando una specie di moda». Un altro caso è quello del duo di designer Roman Vrtiška e Vladimír Žák, che hanno creato per l'azienda Devoto, una culla “Tutu”, facile da montare, senza giunture e confezionata in un comodo imballaggio piatto. L’ideale per i genitori giramondo».

Per dimostrare il legame di queste produzioni con la famiglia e i suoi bisogni, infine, in occasione della mostra è previsto anche un laboratorio creativo per i bambini dai 4 ai 12 anni, in programma sabato 8 aprile dalle 14.30 alle 18. Qui i giovani possono apprendere come si costruiscono i giocatoli lavorando con legno, carta o plastilina. Dopo aver visitato la mostra e trovato ispirazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso