28 Marzo Mar 2017 1115 28 marzo 2017

Professione non protagonista

Antonia Truppo concede il bis ai David di Donatello, aggiudicandosi la statuetta per il secondo anno di fila. Questa volta, per il suo ruolo in Indivisibili. Dagli inizi a teatro all'esordio al cinema e poi in tivù, scopriamola meglio.

  • ...

Per il ruolo della camorrista Nunzia in Lo chiamavano Jeeg Robot, nel 2016 Antonia Truppo aveva vinto il David di Donatello per la miglior attrice non protagonista. Nel 2017 ha addirittura concesso il bis, aggiudicandosi lo stesso premio grazie alla sua parte in Indivisibili, dove ha interpretato Titti, la madre di due gemelle siamesi che, cantando ai matrimoni e alle feste, danno da vivere a tutta la famiglia. Ma che, a un certo punto, scoprono di potersi dividere.

Antonia Truppo in una scena di Indivisibili.

LA SVOLTA CON LA SQUADRA
Classe 1977, originaria di Napoli, Antonia si è fatta conoscere per le sue interpretazioni a teatro, soprattutto grazie agli adattamenti di Sei personaggi in cerca d'autore e Tartufo. L'esordio nel cinema risale al 2001, quando interpreta Teresa in La volpe a tre zampe, ambientato nella Napoli del 1956. Nello stesso anno recita anche ne in Luna Rossa a fianco di Carlo Cecchi, già suo partner sul palcoscenico. La notorietà arriva quattro anni dopo, e grazie alla fiction: merito del ruolo ne La squadra, la serie tivù poliziesca in onda su RaiTre dove veste i panni dell'agente Paola Criscuolo. Da quel momento le sue apparizioni sul piccolo e grande schermo (ad esempio in La doppia ora e La kryptonite nella borsa) diventano più frequenti, anche se è a teatro che Antonia dà il meglio di sé, aggiudicandosi diversi premi, tra cui il Maschera d'oro. Poi la favola di Lo chiamavano Jeeg Robot e il bis concesso con Indivisibili. La sua ultima 'fatica', in ordine temporale, è una parte nel film comico Omicidio all'italiana: insomma, Antonia si sta dimostrando un'attrice versatile e, per adesso, a suo agio in ruoli secondari. Ma chissà che, un giorno, non posso aggiudicarsi statuette da protagonista assoluta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso