13 Marzo Mar 2017 1446 13 marzo 2017

La donna che sfida Hamas a suon di battute

A Gaza c'è una ragazza che si ribella al maschilismo oltranzista islamico. Si chiama Riham, ha 19 anni e vuole fare la comica. «Questo è il mio sogno e non voglio smettere per nulla».

  • ...
RIHAM

Fare il comico a Gaza non è cosa semplice. In più se a volerlo fare è una donna, la missione è quasi impossibile. Eppure nella città palestinese sotto il controllo di Hamas ci sono delle ragazze che sfidano i pregiudizi di una società maschilista che preferisce vedere in televisione un uomo indossare parrucca e velo piuttosto che una donna interpretare... una donna. Tra loro c'è Riham, 19 anni e un carattere di ferro. Proprio quello che le serve per affrontare la paura del palcoscenico e quella degli oltranzisti che l'hanno anche minacciata accusandola di dare scandalo. Il motivo? Essere apparsa su YouTube in sketch insieme a degli altri ragazzi.

RECITARE CHE PASSIONE
«Quello che mi deprime di più sono i commenti su YouTube. Quelli che mi attaccano non ammettono di essere sessisti e allora mi accusano di non saper recitare. 'Mandatela a casa' scrivono. Io non mollo, il mio sogno è che le donne siano libere di essere quello che vogliono», ha confessato al domenicale britannico Observer. Lei quindi non si arrende e prosegue nel suo sogno di attrice. Anche perché dichiara di non essere pronta «ad accettare il ruolo tradizionale destinato alle donne, aspettare un marito che ti scelgono i genitori. Qui sono convinti che la satira guasti la femminilità», ha aggiunto.

ARTISTA PER CASO
Quando un giorno a scuola vide uno dei compagni di classe di sua sorella in un video su YouTube, Riham chiese di poter avere anche lei un piccolo ruolo nella 'sitcom'. «Mi hanno offerto una particina e da allora non ho più smesso di collaborare per la realizzazione di filmati comici». Tutte le scenette sono realizzate con pochi soldi, con poco tempo per le prove e soprattutto con un equipaggiamento obsoleto. Questo però non ha impedito a questo gruppo di giovani artisti di avere un grande successo su YouTube. «Nonostante gli insulti che ricevo, ritengo che questo sia il mio sogno. Perché dovrei smettere, perché dovrei ascoltare gli altri?».

ALTRI COME LEI
Ma Riham non è l'unica a sfidare i preconcetti che esistono in quella striscia schiacciata tra Israele e il Mediterraneo. Fare il comico a Gaza, infatti, è pericoloso anche per gli uomini. Adel Meshoukhi, ad esempio, è stato arrestato l’11 gennaio 2017 e ogni giorno la madre si presentava alla prigione di Ansar per chiederne il rilascio. Tutta colpa di quel filmato satirico in cui il giovane urlava alla fine «basta con Hamas».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso