24 Febbraio Feb 2017 1318 24 febbraio 2017

Anche Caitlyn si arrabbia con Trump

Il tycoon revoca la misura che permetteva agli studenti trangender di utilizzare a scuola i bagni in base alla loro identità di genere. L'ex campione olimpico, diventato donna nel 2015, non ci sta.

  • ...
jenner

Può uno studente transgender utilizzare, a scuola, il bagno riservato alle persone del sesso al quale sente di appartenere? Sì, per Barack Obama. No - ma guarda un po'? - per Donald Trump. Il nuovo presidente degli Stati Uniti ha infatti deciso di revocare la misura, introdotta dal democratico durante il suo mandato, che consentiva agli allievi di utilizzare le toilette e gli spogliatoi in base alla loro identità di genere, e non al certificato di nascita. Per la Casa Bianca, la decisione toccherà ai singoli Stati.

PROMESSA INFRANTA
Sulla questione è intervenuta l'ex campione olimpico Caitlyn Jenner, 67enne, nata Bruce, che nel 2015 ha deciso di cambiare sesso per sentirsi finalmente libera. Repubblicana da sempre, questa volta non condivide affatto la decisione presa dal tycon. In un videomessaggio la donna ha accusato il presidente di non aver mantenuto la promessa di difendere i diritti LGBT e ha fatto riferimento a quando, alla Trump Tower, era stata invitata dallo stesso magnate a utilizzare il bagno che preferiva.

TRUMP 'CAMBIA' IDEA
E in effetti, nell'aprile del 2016, Trump aveva dichiarato al Today Show che «i transgender dovrebbero usare il bagno che ritengono più opportuno». E aveva aggiunto: «Costruirne di nuovi credo che sarebbe in qualche modo discriminatorio, oltre che costoso». Cosa è successo da allora? Perché questo improvviso cambiamento? È questa la domanda che si pone Jenner. E adesso pretende chiarimenti.

IL MESSAGGIO PER I BAMBINI TRANS
Jenner ha poi mandato un messaggio di speranza, su Facebook, a tutti i transgender del Paese, soprattutto ai più piccoli: «Ho un messaggio per i bambini trans d'America: Siete vincenti! So che non vi sentite così ogni giorno, ma lo siete. E molto presto, vinceremo. Avremo la piena libertà a livello nazionale e questo succederà con il sostegno bipartisan».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso