25 Gennaio Gen 2017 1444 25 gennaio 2017

La diplomatica che ingolosì il mondo

Il premio di migliore chef donna 2017 è andato a Ana Roš, responsabile della cucina del ristorante Hiša Franko, in Slovenia. Ecco tutto quello che sappiamo su di lei.

  • ...
Ana Roš

Si chiama Ana Roš, ha 45 anni ed è la World Best Female Chef 2017 (migliore chef donna nel mondo 2017). Il suo nome, riporta Repubblica, è in cima alla classifica stilata dal premio che ogni anno segnala le eccellenze della ristorazione a livello globale. Il ristorante di Roš è si chiama Hiša Franko e si trova in Slovenia, precisamente a Kobarid (la celebre Caporetto), che un tempo apparteneva alla provincia di Gorizia.

LA SVOLTA
Ex sciatrice, Ana è laureata in Scienze dipolomatiche, conosce cinque lingue e ha lavorato nell'Unione Europea. Una carriera che sembrava 'segnata' la sua, ma che invece ha preso tutta un'altra piega quando ha incontrato Valter Kramar, poi diventato suo marito. La famiglia dell'uomo, infatti, è proprietaria di un albergo-ristorante nella Valle dell'Isonzo: è qui che Ana ha iniziato a mettere mano ai fornelli, imparando autonomamente i segreti del mestiere e sviluppando una grande competenza sia teoria che pratica.

IL RAPPORTO CON I PRODUTTORI LOCALI
Così adesso, mentre Kramar si occupa del vino e dei formaggi, Ana si dedica alla cucina e al rapporto con i produttori per avere il meglio delle coltivazioni locali il cui lavoro, riporta ancora Repubblica, lei stessa ha contribuito a incoraggiare: «Nemmeno si rendevano conto di avere prodotti così preziosi e potenzialmente ricchi tra le loro mani», ha detto la donna. D'altronde per lei «fidarsi dei ritmi della natura», sfruttando i prodotti giusti in base alle stagioni, è essenziale per offrire il meglio in cucina. Il suo obiettivo? «Esprimere la stagione, la località, il mio carattere, i miei viaggi, ma anche la mia femminilità».

«UNA GRANDE RESPONSABILITÀ»
William Drew, redattore capo di The World’s 50 Best Restaurants, l'ha definita «una vera leader», sottolineandone la precisione, l'attenzione e la creatività, lei si è detta sorpresa del premio che considera «una grande responsabilità» ma anche una grande opportunità per l'immagine della gastronomia della Slovenia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso