12 Gennaio Gen 2017 1830 12 gennaio 2017

Quando il genere non paga

Inteso come 'maschio e femmina', ovviamente. Natalie Portman è solo l'ultima di diverse attrici che si sono lamentate della disparità dei salari tra uomini e donne ad Hollywood. Scopriamole.

  • ...
74th Annual Golden Globe Awards - Arrivals

Non importa quanto tu sia brava, non importa quanti Oscar tu possa vincere, non importa quanto importante sia il tuo personaggio: se sei un'attrice donna a Hollywood, sai che verrai pagata meno del tuo collega uomo. Molto meno. Lo sapevamo già, ma un'ulteriore conferma ci arriva da un'attrice di primissimo piano come Natalie Portman, freschissima interprete di Jacqueline Kennedy nel biopic Jackie di Pablo Larraín: «Nella maggior parte delle professioni, le donne guadagnano 80 centesimi per ogni dollaro guadagnato da un uomo. A Hollywood, guadagniamo 30 centesimi».

KUTCHER VALE PIÙ DI PORTMAN?
Un divario impressionante, ben noto come gender pay gap, e che Natalie ha sperimentato in prima persona quando, nel 2011 prese parte alla commedia romantica Amici, amanti e..., al fianco di Ashton Kutcher. All'epoca, l'attrice aveva già vinto un Oscar per Il cigno nero e aveva già preso parte a molti altri film di successo, quasi sempre regalando grandi interpretazioni. Mentre Kutcher era (ed è rimasto) sempre stato un popolare volto da commedia e sitcom televisive. Decisamente meno bravo ma, secondo i produttori, più potente e con un maggior valore economico: «Ashton Kutcher venne pagato tre volte più di me», ha raccontato Natalie, come riporta il Guardian.

«DISPARITÀ FOLLE»
«Lo sapevo, e tirai dritto, perché a Hollywood esiste questa cosa delle quote. [...] La sua era tre volte più alta della mia, così dissero che doveva essere pagato tre volte tanto. Non mi incazzai come avrei dovuto. Siamo pagati moltissimo, quindi è difficile lamentarsi, ma la disparità è folle», ha raccontato Portman. Che non è la prima ad essersi lamentata pubblicamente di questa condizione. Ecco nella gallery le altre attrici che l'hanno preceduta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso