11 Gennaio Gen 2017 1210 11 gennaio 2017

Ti va di ballare?

Stanno insieme da quattro anni, dopo essersi conosciuti sul set di Violetta. A Dance Dance Clara Alonso e Diego Dominguez convidivono una nuova avventura. Che li sprona a dare il massimo.

  • ...
alonso2

In gara sul palco di Dance Dance Dance, il talent show in onda il mercoledì sera su FoxLife, Clara Alonso e Diego Dominguez sono la coppia da sconfiggere. Disciplinati e molto determinati si contendono il primato nella classifica del programma a pari merito con il duo Claudia Gerini e Max Vado. Conosciuti e innamorati sul set della serie Violetta dove interpretavano Angie e Diego stanno insieme da quattro anni, vivono a Madrid e condividono questa nuova avventura a passo di danza. Perfettamente sincronizzati nel ballo come in tutto il resto. «Proviamo ad esserlo il più possibile. Tutti e due vogliamo arrivare a ottimi risultati nel campo lavorativo e divertirci ed essere felici nella vita privata, quindi lavoriamo perché questo possa succedere», confessa Clara che durante la puntata dell'11 gennaio lascerà nel backstage il suo compagno Diego per esibirsi sulle note di Sorry di Justin Bieber. «Quando ho iniziato a provarla ho trovato subito molte difficoltà sui passi e sullo stile. Poi con impegno e grazie ad Olivia, la coreografa, sono riuscita a sentirmi un po' più a mio agio», spiega a LetteraDonna. Mentre Diego da super tifoso ci tiene a sottolineare che «sarà una performance da non perdere. Clara sarà fichissima».

DOMANDA: Nella classifica provvisoria siete al primo posto: avete stupito pubblico e giuria.
RISPOSTA
Clara: Abbiamo lavorato moltissimo, più di quello che immaginavamo. I coreografi del programma ci hanno spinto sempre a dare il nostro meglio, e quando pensavamo di essere arrivati al limite ci incoraggiavano a fare ancora di più.
Diego: Gli allenamenti sono fisici ma anche mentali. Anche a casa continuavamo a vedere i video delle nostre prove confrontati con quelli originali, per dare sempre il massimo.
DOMANDA: Galeotta è stata la serie Violetta. Quando avete capito di essere innamorati?
RISPOSTA
Clara: Sebbene i nostri personaggi avessero in comune tante scene, nei momenti liberi dentro e fuori del set abbiamo trovato lo spazio per conoscerci meglio. All’inizio non volevamo si sapesse che eravamo diventati una coppia, ed è stato difficile nasconderlo.
DOMANDA: Quale è il segreto per trasformare due attori in un ottimo duo di ballerini?
RISPOSTA
Clara: L'impegno è l’unico modo per arrivare al miglior risultato. Amiamo molto la musica e anche il ballo: questo ci ha aiutato a fare meno fatica e anche a divertirci durante gli allenamenti.
Diego: I nostri coreografi sono stati magici, hanno saputo allenarci e darci ottimi consigli. Vedere questi artisti e tutti i ballerini danzare è stata la spinta più grande per cercare di fare sempre meglio.
DOMANDA: Quale è stata la maggior difficoltà che avete riscontrato nel programma?
RISPOSTA
Clara: Sicuramente la stanchezza. Non eravamo pronti fisicamente, quindi abbiamo sentito subito la fatica. Poi, invece, ci siamo abituati alle lunghe ore di allenamento e tutto è diventato più naturale.
Diego: La paura di non riuscire ad essere all'altezza delle coreografie e di deludere i giudici che si aspettano tanto da noi.
DOMANDA: Quale coppia temete di più?
RISPOSTA
Clara: Raniero Monaco di Lapio e Beatrice Olla, perché penso che abbiano un grande potenziale e le qualità per diventare due ballerini.
Diego: Tania Cagnotto e Giovanni Tocci, perché sono i più allenati, hanno disciplina e sono abituati a gareggiare.
DOMANDA: Vi aspettavate un punteggio sufficiente da Luca Tommassini visto che durante l’ultima esibizione ha dichiarato che la vostra performance «era degna di uno spettacolo di danza professionale»?
RISPOSTA
Clara: Fino ad adesso Luca non ci ha dato dei bei punteggi, anche se secondo lui sembrano buoni.
Diego: È un giudice molto esigente. Prova a metterci in difficoltà per farci capire che siamo in grado di fare tutto al meglio.
DOMANDA: Sembra che l’eccessiva concentrazione di Diego durante le coreografie abbia irrigidito i suoi movimenti, come va ora?
RISPOSTA
Clara: Abbiamo capito che dobbiamo nascondere quella concentrazione. E riuscire a dimostrare che ballare è naturale e che le coreografie ci vengono così bene che non dobbiamo pensare a niente mentre ci esibiamo.
DOMANDA: Vi dividete benissimo il palco, completando gli uni i movimenti degli altri. Non litigate mai?
RISPOSTA
Diego: Non litigare mai è impossibile. Quando arriva la stanchezza, non possiamo fermarci e magari troviamo difficoltà in una coreografia, tutto diventa più difficile e quindi è normale avere qualche scontro. Ma dopo dieci minuti già ridiamo e continuiamo come se non fosse successo niente.
DOMANDA: Lodovica Comello è diventata una star anche in Italia. Avete mantenuto i rapporti con lei dopo Violetta?
RISPOSTA
Clara: Lodo è una delle nostre carissime amiche e ogni volta che possiamo ci vediamo a Roma, a Milano, o a Buenos Aires.
DOMANDA: Diego ha recitato ne Il Segreto. Che esperienza è stata?
RISPOSTA
Diego: Ho recitato in una piccola parte nella prima stagione quando avevo 19 anni. È stato uno dei miei primi lavori come attore.  Spero di avere l’opportunità di fare una nuova esperienza in un film al cinema o in tivù che racconti una storia in costume.
DOMANDA: Clara invece ha recitato in italiano in Piuma, film diretto da Roan Johnson in concorso al Festival di Venezia 2016.
RISPOSTA
Clara: Il cinema è quello che sempre ho voluto fare, il mio grande sogno. Il Festival e Venezia sono luoghi magici. Condividere il red carpet con attori talentuosissimi è stata una grande esperienza. Spero di tornare prossimamente con un altro film.
DOMANDA: Clara invece ha partecipato anche a Notti sul Ghiaccio. Quali sono le somiglianze e differenze più significative tra i due talent?
RISPOSTA
Clara: Sono stati due esperienze diverse. Notti sul Ghiaccio mi ha dato la possibilità di vivere in Italia, di imparare la lingua e capire meglio come funziona il vostro mondo dello spettacolo. Non avevo mai pattinato, ed è difficilissimo e fisicamente stancante. Dance Dance Dance, invece, è uno show più dinamico, moderno e le coreografie sono più difficili. Ogni volta che vedo una performance mi sorprendo per l’altissima qualità.
DOMANDA: Come affrontate i periodi della vostra relazione 'a distanza' per esigenze lavorative?
RISPOSTA
Clara: Per fortuna quando ci allontaniamo è perché dobbiamo fare un lavoro che ci piace. Proviamo ad accompagnarci ogni volta che possiamo, ma anche a concederci il giusto spazio che serve ad entrambi.
Diego: Siamo due persone a cui piace viaggiare, quindi se dobbiamo andare in una nuova città o in un altro Paese per lavorare non è un problema per noi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso