15 Dicembre Dic 2016 1714 15 dicembre 2016

Una rosa sotterrerà il razzismo

In seguito a un'aggressione in una metro di Londra, un gruppo di ragazze musulmane ha deciso di andare sul luogo dell'attacco per distribuire fiori ai passanti.

  • ...
ragazze musulmane londra

Al Festival di Sanremo del 1967 i Giganti cantavano «mettete dei fiori nei vostri cannoni», slogan utilizzato in quegli anni dagli hippie per protestare contro la guerra. Diventato nel tempo un vero e proprio inno pacifista, sembra aver ispirato (anche) un gruppo di ragazze musulmane che, nel quartiere Forrest Hill di Londra, hanno deciso di farsi promotrici di un forte messaggio contro l'odio.


UN GESTO DI PACE
Lunedì 12 Adrian Brown, un uomo di 38 anni, ha attaccato il passeggero di un treno urlando di voler uccidere tutti i musulmani. Per rispondere all'odio con amore, le giovani si sono posizionate davanti alla stazione metro dove si è verificata l'aggressione e hanno offerto rose ai passanti. Il gesto era stato anticipato su Twitter da una delle promotrici, Lysha.


LA SOLIDARIETÀ
Oltre ai fiori, le ragazze tenevano in mano un cartello con su scritto: «Sono musulmana, ecco una rosa. L'amore, non l'odio!». L'iniziativa ha colpito gli abitanti del quartiere ma anche dei passanti che hanno immortalato la scena condividendo il momento di solidarietà sui social network.


«RIPORTEREMO L'AMORE»
Lysha, a fine giornata, ha ringraziato tutti con un nuovo messaggio sul suo profilo: Grazie a tutti per il sostegno incondizionato. È la comunità che ha partecipato oggi. Riporteremo la pace, la speranza, l'amore e la pace».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso