21 Novembre Nov 2016 1633 21 novembre 2016

Addio a mamma Mercury

Il 13 novembre si è spenta all'età di 94 anni Jer Bulsara, madre del frontman dei Queen. Brian May, sul suo sito personale, ha scritto un messaggio in omaggio della donna.

  • ...
jer bulsara

Il 24 novembre del 1991 moriva Freddie Mercury, una delle star più amate del panorama musicale internazionale. A pochi giorni dall'anniversario della sua scomparsa, si è spenta, 25 anni dopo, la madre dell'artista, Jer Bulsara. Aveva 94 anni. Il decesso è avvenuto il 13 novembre, ma è stato confermato soltanto il 20, per garantire alla famiglia un funerale (zoroastriano, nel rispetto del credo della donna) discreto e intimo.

DA ZANZIBAR
Jer Bulsara, insieme al marito Bomi (morto nel 2003) e ai due figli, Kashmira e Farrokh (Freddie) arrivarono in Inghilterra nel 1964 da Zanzibar, stabilendosi a Feltham. Dopo la morte del cantante, riporta Huffington Post Uk, i due coniugi si trasferirono a Londra, per stare più vicino alla figlia.

«MAMMA E MOGLIE DEVOTA»
Brian May
, chitarrista e fondatore insieme a Freddie Mercury e Roger Taylor dei Queen, ha voluto omaggiare e salutare con un messaggio sul suo sito personale la donna che, ha scritto, è morta «in pace e serenità, durante il sonno». Una mamma, secondo il musicista «calorosa, ottimista e devota che, come Freddy, ha sempre avuto un intenso luccichio negli occhi». Altrettanto leale nei confronti del marito, ha vissuto «da buona parsi, con spirito indipendente e un grande senso dell'umorismo».

IL SUPPORTO AI QUEEN
L'artista, nel suo messaggio, ha anche ricordato il supporto che Jer ha dato, negli anni, ai Queen: «Seguiva con passione i nostri progressi come band, ed è sempre venuta a trovarci quando ci esibivamo nelle vicinanze, con enorme entusiasmo». Non solo: anche negli ultimi anni è sempre stata pronta a offrire ai membri del gruppo e vecchi amici di suoi figlio, all'occasione, una tazza di tè, parlando con loro del 'suo Freddie', senza alcuna ritrosia, sentendo che lui non era poi così lontano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso