14 Ottobre Ott 2016 1550 14 ottobre 2016

Photoshoppate come mamma (non) le ha fatte

Sul sito 4chan.org molti utenti caricano scatti innocenti di persone comuni chiedendo poi al portale di modificare le immagini trasformandole in porno. Ma così facendo non si viola la privacy degli altri?

  • ...
web

C'è una parte di Internet dove le persone possono dare libero sfogo alle loro più sordide immaginazioni. Si tratta di un cantuccio del web in cui gli utenti chiedono di trasformare in foto porno le immagini di amici, partner e addirittura famigliari. Questa follia del XXI secolo è possibile grazie al sito 4chan.org. Qui, nella categoria Adult Requests, utenti anonimi postano scatti, solitamente presi dai social network, chiedendo che quei volti vengano photoshoppati, creando dei veri e propri fake pornografici di persone comuni e all'oscuro di tutto.

RICHIESTE SCONVOLGENTI
«Per favore puoi denudare questa Milf? Si tratta di mia madre», si legge tra i commenti sul sito. «Spoglieresti mia cugina?», scrive invece un altro. Ecco che le richieste, incentrate principalmente su donne, riguarda anche e soprattutto parenti. Un sogno erotico proibito che cela patologie psicologiche edipiche. Tra le tante suppliche a 4chan.org ci sono anche quelle di chi si vorrebbe masturbare grazie all'immagine contraffatta della «fidanzata del mio migliore amico» piuttosto che di una «ragazza che non vuole scopare con me».

VIOLAZIONE DELLA PRIVACY
E anche qui sorge l'annosa questione sulla violazione della privacy. Non un nuovo caso Leotta, per intenderci, ma comunque una grave lesione dei diritti delle persone. Perché quelle immagini photoshoppate fanno il giro della rete mettendo in bella mostra le nudità (fasulle) di inconsapevoli madri, cugine, fidanzate. Fortunatamente i risultati non sono ottimali e l'inganno è presto svelato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso