6 Ottobre Ott 2016 1425 06 ottobre 2016

La ministra che sposava le donne

Roberta Pinotti l'8 ottobre officerà il matrimonio a due donne, Pamela ed Elisabetta, che le hanno chiesto la disponibilità per lanciare un segnale importante contro l'omofobia.

  • ...
roberta pinotti

Discriminare i gay in divisa è inaccettabile. La pensa così la ministra della Difesa Roberta Pinotti che ha deciso di officiare, in data 8 ottobre a Genova, il matrimonio tra due donne, Elisabetta e Pamela. È la prima volta che succede.

LA LETTERA A POLIS APERTA
Pinotti, riporta Repubblica, ha dovuto rifiutare l'invito a partecipare a un'assemblea organizzata da Polis Aperta, l'associazione Lgbt degli appartenenti alle forze armate e alle forze dell'ordine. Per 'giustificare' la sua assenza, ha inviato al gruppo una lettera: «Pur condividendo lo spirito del significativo evento, un impegno politico da tempo consolidato in agenda, la Direzione Nazionale del Partito Democratico, mi impedisce di intervenire», ha scritto. E ha aggiunto: «Tengo a rendervi partecipi che il prossimo 8 ottobre celebrerò, a Genova, un matrimonio tra due persone dello stesso sesso».

«UN BUON SEGNALE»
Le due ragazze non sono militari ma hanno deciso comunque di coinvolgere la ministra perché la sua partecipazione invia un segnale importante: «È una donna, è genovese ed è membro del governo. È come se quest'ultimo si mettesse al servizio dei cittadini», hanno affermato. E Pinotti, ha spiegato lo staff, non ha esitato a dare la sua disponibilità.

«SERVE MAGGIORE IMPEGNO CONTRO LE DISCRIMINAZIONI»
Secondo i dati raccolti da Polis Aperta, sono almeno 19 mila le persone omosessuali non dichiarate come tali appartenenti alle forze armate. L'associazione vorrebbe che il governo si impegnasse maggiormente per evitare ogni forma di discriminazione: secondo quanto dichiarato a Repubblica da Gabriele Guglielmo, vicepresidente di Polis Aperta, i militari che vorrebbero unirsi ufficilamente sono decine, ma non manifestano questa esigenza per paura di subire ritorsioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso