30 Settembre Set 2016 1300 30 settembre 2016

Le nipoti di Emanuela Orlandi hanno l'X Factor

Alle audzioni del programma hanno partecipato anche le figlie di Pietro, il fratello della ragazza scomparsa in circostanze misteriose nel 1983. E hanno conquistato pubblico e giuria.

  • ...
coraline

Sono salite sul palco di X Factor, sorridenti e unite, e con la loro energia hanno conquistato senza alcuna difficoltà pubblico e giuria. Sono le Coraline, trio di cantanti-sorelle (Rebecca, Salomè ed Elettra), originarie di Roma. Il loro arrangiamento di Shoots and Ladders dei Korn ha conquistato, più i tutti, l'entusiasta Manuel Agnelli.

NEL BACKSTAGE IL PAPÀ, PIETRO ORLANDI
Nel backstage, a fare il tifo per loro, il resto della numerosa famiglia: tre fratellini, mamma e papà. Quest'ultimo è Pietro Orlandi, il fratello di Emanuela, la ragazza vaticana scomparsa nel 1983. Il pubblico di Chi l'ha visto lo conosce bene: con estrema caparbietà, l'uomo ha portato la storia della sorella in tivù, provando a far luce su uno dei casi di scomparsa più misteriori d'Italia. Nell'estate 2016 il caso è stato archiviato dal procuratore capo di Roma, Giuseppe Pignatone. Dal 6 ottobre, al cinema, un film dedicato alla storia di Emanuela, La verità sta in cielo.

UN GRUPPO PIENO DI ENERGIA
Tra una battuta e l'altra dei giudici, che ironizzavano sulla numerosa famiglia («Si sono divertiti i vostri genitori»), le ragazze sono riuscite, con la loro delicatezza e il loro entusiasmo, ad ammaliare il pubblico. D'altronde, la loro voglia di libertà e autonomia emerge perfettamente nella citazione tratta dal Cirano Di Bergerac con cui si presentano nella loro pagina Facebook. «Cantare, ridere, sognare, essere indipendente, libero, guardare in faccia la gente e parlare come mi pare, mettermi, se ne ho voglia, il cappello di traverso. [...] Poi, se per caso ti arriva anche il successo, non dovere nulla a Cesare, prendere tutto il merito per te solo e, disprezzando l'edera, salire, anche senza essere né una quercia né un tiglio, salire, magari poco, ma salire da solo», hanno scritto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso