29 Settembre Set 2016 2023 29 settembre 2016

«Potrei diventare suora di clausura»

Eleonora Giorgi si confessa a Diva e Donna in occasione dell'uscita del suo libro Nei panni di un'altra. L'attrice ha confessato di desiderare la vita monastica lontano da quel mondo che l'ha delusa.

  • ...
Eleonora Giorgi

«Non ne posso più del cuore che batte forte e mi assorda». È un'Eleonora Giorgi inedita quella che a Diva e Donna, in occasione dell'uscita del suo libro Nei panni di un'altra, ha voluto raccontare di sé. L'attrice romana classe '53, che già a inizio settembre 2016 aveva concesso un'intervista a Il Fatto Quotidiano rivelando di aver fatto uso di eroina, ha rilasciato forti dichiarazioni anche al settimanale diretto da Angelo Ascoli. Romana ma di madre ungherese, aveva fatto il suo debutto nel 1973 col film Storia di una monaca di clausura. E nonostante da quel lungometraggio siano passati tanti anni, la Giorgi pare intenzionata a diventare suora per davvero.«Non escludo la clausura. Chiudermi in comunità, forse in convento».

UNA VITA PIENA
Nella sua autobiografia emergono le sfaccettature di una vita intensa, tra cinema, amori sfortunati e dipendenza da droghe. Ma tra le pagine del libro ci sono anche capitoli dedicati ai suoi grandi amori, molti dei quali finiti male. Nonostante le numerose delusioni di cuore, però, la Giorgi ha ammesso di non aver mai smesso di provare sentimenti forti: «Finito il libro, ho ritrovato un amore vecchio di 20 anni ed è stato incredibile». Anche per questi innamoramenti facili per anni è stata trattata dai media con pregiudizio e etichettata come arrampicatrice sociale. Soprattutto durante la relazione con l'editore Angelo Rizzoli. Ora Eleonora si dice stanca del suo vivere così intensamente anche se le piacerebbe, per l'ultima volta, tornare sul grande schermo prima di ritirarsi in clausura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso