27 Settembre Set 2016 1537 27 settembre 2016

Il Pupone fa 40

Francesco Totti compie gli anni. Di questi 23 sono stati coi colori della sua squadra del cuore. Una storia d'amore unica come quella che lo lega a Ilary Blasi. Ecco alcune curiosità sull'ottavo re di Roma.

  • ...
totti

«Sono cresciuto nella Roma e morirò nella Roma, perché sono sempre stato tifoso di questa squadra». È un amore forte, quasi indissolubile, quello che lega Francesco Totti ai colori giallorossi. Uno di quegli amori intensi che sembra non dover avere una fine. Anche quando gli anni iniziano a essere 40, un'eternità per un calciatore. Ma lui, che ha fatto il suo esordio una tiepida domenica di marzo del 1993, non sembra darci troppo peso. Ed è forse anche questo il suo segreto. Un mix di genialità e follia. Lo stesso che gli ha permesso di scrivere pagine importanti della storia del calcio italiano. In occasione del suo compleanno ecco alcune curiosità sull'ottavo re di Roma.

QUANDO TUTTO EBBE INIZIO
Aveva appena 18 anni quando segnò il suo primo gol in serie A. Avversario di giornata era il Foggia e la data era quella del 4 settembre 1994. Quel giorno l'Olimpico imparò a scandire per la prima volta il nome di Francesco Totti. Rituale che si ripeterà altre 249 volte tra rigori, punizioni, colpi di tacco e giocate da perdere il fiato.

LE ESULTANZE
E con così tanti gol da festeggiare il Pupone de Roma si è dovuto superare nelle esultanze. L'abbiamo visto baciare la fede nuziale e indicare la tribuna dove si trovava la sua Illary, mettere il pallone sotto la maglia a rappresentare un pancione immaginario, portare il pollice alla bocca per salutare l'arrivo al mondo dei figli Cristian, Chanel e Isabel. E se una volta si era momentaneamente sostituito al cameraman di una tivù privata per riprendere l'Olimpico che lo acclamava come ottavo re di Roma, indimenticabile è il selfie che si è scattato dopo aver segnato in un derby contro la Lazio.

LE BARZELLETTE
Eppure gli aneddoti su Francesco Totti non sono legati solo al calcio. All'inizio degli Anni 2000 iniziarono a circolare divertenti barzellette sul capitano della Roma. Una circostanza che, almeno inizialmente, non sembrò andare troppo a genio al Pupone. Poi l'inversione di marcia che lo portò a firmare due raccolte di battute su di lui e a prestarsi per una versione video con i suoi compagni di Nazionale e di squadra. Il successo fu immediato. Anche se, a dirla tutta, le battute non erano neanche tra le più divertenti. A spopolare fu così soprattutto il filmato che, arricchito anche delle scene tagliate, ha fatto sorridere anche i più scorbutici.

INSIEME A ILARY
La popolarità extracalcistica di Totti nacque proprio in quel momento per poi crescere a dismisura quando si sposò (era il 19 giugno 2005) con Ilary Blasi. Una vera e propria storia d'amore seguita, tanto dai giornali quanto dagli italiani, con un occhio di riguardo. E in effetti la loro genuinità e simpatia ha reso questa coppia tra le più ben volute d'Italia. Dal canto loro Ilary e Francesco sono riusciti a brandizzare bene questa loro affinità. C'è stato infatti un tempo dove i grandi marchi facevano a gara pur di avere la famiglia Totti a reclamizzare un loro prodotto.

I SALUTI DEI VIP
Del resto un campione lo si riconosce anche fuori dal campo. Nei tanti anni di attività Francesco Totti è così riuscito a farsi ben volere da molti. Sia per la sua classe innata, sia per quel suo dire «pane al pane, vino al vino». Ecco che da ogni parte del mondo sono piovuti auguri e saluti al capitano della Roma. Ultima delle bandiere di un mondo, come quello del pallone, sporcato sempre più dai soldi e dagli interessi personali. Non del tutto inaspettati sono stati così gli auguri di stelle come l'attaccante del Barcellona Leo Messi o l'atleta giamaicano Usain Bolt. Ma dai social sono arrivati saluti anche da ex compagni di squadra e Nazionale come Antonio Cassano e Alessandro Del Piero. Non potevano poi mancare, infine, gli auguri da parte di tifosi illustri come l'attore Carlo Verdone e il cantante Claudio Baglioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso