11 Agosto Ago 2016 1231 11 agosto 2016

Olimpiadi senza età

La 62enne neozelandese Julie Brougham è l'atleta più anziana a prendere parte a Rio 2016. Battuto il 75enne giapponese Hiroshi Hoketsu: il suo cavallo è malato, così non può partecipare.

  • ...
julie_brougham

Non è mai troppo tardi. Nemmeno per partecipare alle Olimpiadi. Chiedete alla neozelandese Julie Brougham, che ha esordito a Rio 2016 nel dressage, la disciplina che assomiglia a una sorta di balletto equestre. In sella al suo cavallo Vom Feinstein, ha già conquistato un piccolo record: quello di essere l'atleta più anziana di Rio 2016.

LA SFORTUNA DEL GIAPPONESE
Riconoscimento che, in realtà, sarebbe dovuto spettare al collega giapponese Hiroshi Hoketsu, 75enne. La mala sorte, però, ha voluto che il suo cavallo si ammalasse prima delle gare, tagliandolo così fuori dai giochi. E impedendogli di battere il record assoluto detenuto dallo svedese Oscar Swahn, che nel 1920 prese parte alla gara del bersaglio mobile all'età di 72 anni. Peccato per Hiroshi, ma tanto meglio per Julie.

SOGNO REALIZZATO
Nata a Palmerston North nel 1954, Julie è cresciuta in una fattoria, e così ha potuto fin da piccolissima coltivare la sua passione per l'equitazione. A livello nazionale, negli anni, si è aggiudicata molti titoli nazionali, ma la partecipazione ai giochi olimpici è rimasta sempre un sogno irraggiungibile. Fino a quest'anno, quando è arrivata la qualificazione a Rio 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso