9 Agosto Ago 2016 1317 09 agosto 2016

«Donne, non contraddite gli uomini»

Ibtihaj Muhammad è la prima atleta musulmana statunitense ad aver partecipato ad un'olimpiade in hijab. Nonostante gli iniziali scetticismi del padre. La cui dichiarazione, però, fa discutere.

  • ...
FENCING-OLY-2016-RIO

«Lo dico sempre alle mie figlie: non discutete con un uomo». A dirlo è Eugene Muhammad, il padre della prima atleta musulmana statunitense in gara alle Olimpiadi con l'hijab, la schermidora Ibtihaj Muhammad. Ve la ricordate? Ve l'avevamo presentata qualche tempo fa. La sua avventura a Rio 2016 nella specialità della sciabola individuale si è conclusa agli ottavi di finale, dove ha dovuto cedere alla francese Cecilia Berder. Ma tanto è bastato perché Ibtihaj facesse la storia: complice anche la sua fiera opposizione a Trump, che vorrebbe bandire tutti i musulmani dagli Usa. Il padre Eugene, però, non sembra entusiasta della schiettezza della figlia.

MEGLIO IL SILENZIO CHE LE BOTTE
Intervistato dal Daily Beast, ha ammesso di aver sempre consigliato alle figlie di non contraddire gli uomini: «Penso che sia un buon consiglio da padre a figlia. Spesso, quando riduci al silenzio qualcuno o lo metti in imbarazzo, al punto che non sa più come ribattere, finisce per passare alla violenza fisica». Parole che suonano come una giustificazione alla lontana di eventuali reazioni violente contro una donna. Meglio stare zitte che prendere le botte, insomma, come se questo fosse normale.

PERPLESSITÀ RELIGIOSE
Si potrebbe discutere a lungo se questa visione del mondo sia figlia del maschilismo o dell'Islam, o di uno sciagurato connubio tra i due elementi. Fatto sta che Eugene non ha negato come, agli inizi della carriera sportiva di sua figlia, fosse molto perplesso nel vedere un allenatore maschio toccare il corpo di sua figlia per insegnarle le posizioni corrette per migliorare la sua scherma. Notando l'impegno della figlia, e i trofei che cominciavano a fioccare, Eugene è poi riuscito ad andare oltre queste preoccupazioni, che lui stesso ha ricondotto esplicitamente alla propria religione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso