4 Agosto Ago 2016 1934 04 agosto 2016

L'amore non ha età

«Aspettiamo questo momento da quasi 50 anni», dicono Franco e Gianni, 82 e 79 anni, che sabato 6 agosto saranno sposati a Torino dalla sindaca Chiara Appendino. «Marito e marito? Continueremo a dirci compagni».

  • ...
Unioni civili: Torino; sabato primo sì,aspettiamo da 50 anni

Si sono conosciuti il 4 luglio 1964, una sera a casa di amici in comune. Stanno insieme da mezzo secolo, e finalmente potranno dirsi «sì». Franco e Gianni, 82 e 79 anni, saranno i primi a Torino ad essere uniti, in base alla nuova legge sulle unioni civili, dal sindaco Chiara Appendino.
«Aspettiamo questo momento da quasi 50 anni, ormai avevamo. perso le speranze e invece sabato capiterà una cosa incredibile, praticamente ci sposiamo». Per realizzare il sogno della coppia il Comune ha forzato i tempi, come annunciato nei giorni scorsi dal nuovo assessore pentastellato alle Pari opportunità e alle Famiglie, Marco Giusta. Dal punto di vista burocratico, in realtà, non è ancora tutto a posto, per esempio manca ancora il registro ufficiale delle Unioni Civili, ma d'accordo con la Prefettura il Comune ne userà uno provvisorio. E il sogno di Franco e Gianni è a un passo dall'essere realizzato. A fianco della Appendino in fascia tricolore, è attesa anche la senatrice democratica Magda Zanoni, amica della coppia.

«SIAMO LA COPPIA GAY PIÙ VECCHIA»
«Marito e marito? Continueremo a dirci compagni. Come abbiamo sempre fatto», hanno detto in un'intervista a Repubblica. «Penso che siamo la coppia gay più vecchia», ha ipotizzato Gianni.
Che bisogno c'è di sposarsi alla loro età, alla soglia degli 80 anni? Nessuno dei due ha dubbi. «Ci farà ridiventare cittadini di serie A, anche se noi ci siamo sempre considerati tali. E se anche il Vaticano o l’arcivescovo di Torino dicono che la famiglia è una sola, noi ci siamo sempre sentiti famiglia. Il nostro rapporto a due diventerà tale di fronte al mondo», spiegano sempre a Repubblica. L'amore sì, ma anche gli aspetti burocratici hanno pesato nella scelta.
«Franco soffre di salute e ha subito sette interventi chirurgici: tutte le volte abbiamo dovuto dichiarare che eravamo insieme per non essere sbattuti fuori dall’ospedale. I giovani hanno la vita davanti, noi quel poco di vecchiaia che ci resta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso