2 Agosto Ago 2016 1822 02 agosto 2016

Channing fa Splash

Il remake del celebre film di Ron Howard potrebbe riservare alcune novità. Come la presenza di Tatum nel ruolo di 'sirenetto' che fu di Daryl Hannah. Ecco cinque cose da sapere sul film originale.

  • ...
channing-tatum

Era il 1984 quando Tom Hanks e Daryl Hannah emozionavano il pubblico del grande schermo con Splash - Una sirena a Manhattan. Una commedia divertente ma dal sapore decisamente romantico che, a 32 anni dalla sua uscita nelle sale, è pronta per il remake. Ma seguendo la scia del nuovo Ghostbusters al femminile, la Disney ha deciso di ribaltare i ruoli. Ed ecco che a Channing Tatum toccherà il ruolo del sirenetto, mentre alla splendida Jillian Bell è stata cucita addosso la parte che all'epoca fu di Hanks. Un film che promette incassi da record e soprattutto nuove emozioni. E se per i nostalgici l'unica vera sirenetta di Manhattan è e sarà sempre Daryl Hannah, ecco alcune curiosità per chi non avesse mai visto questo lungometraggio diventato negli anni un vero e proprio cult.

TRAMA ORIGINALE
Per chi non se lo ricordasse Splash - Una sirena a Manhattan racconta l'impossibile storia d'amore tra Allen Bauer (Tom Hanks), titolare con il fratello Freddy di un mercato all’ingrosso, e Madison (Daryl Hannah), una splendida sirena emersa misteriosamente dall’acqua. Una storia d'amore complicata che prende in parte spunto dalla Sirenetta di Hans Christian Andersen ma che lascia tanto spazio alla fantasia dei suoi autori oltre che allo sguardo trasognato degli spettatori.

IL NOME
E quando si parla di questo film e delle sue curiosità si deve senza dubbio partire dal nome della protagonista. La sua capillare diffusione negli Stati Uniti prese infatti piede proprio nel 1984 dopo l’uscita del film. Tutto deriva da Madison Avenue, una delle più famose strade di New York, da cui la nostra bella sirena trae spunto per cambiare il suo nome.

RE DEI BOTTEGHINI
Il film, costato 8 milioni di dollari, ha sbancato ai botteghini guadagnando quasi 70 milioni di dollari.

POCHI PREMI
Ma, nonostante l’enorme successo di pubblico, Splash ottenne soltanto una nomination ai Premi Oscar, quella per la migliore sceneggiatura originale, e una ai Golden Globe come miglior commedia o musical.

LA CODA DELLA SIRENA
Daryl Hannah era così innamorata della Sirenetta di Andersen che sin da piccola aveva espresso il desiderio di imparare a nuotare con le gambe legate. Proprio come la protagonista della celebre storia dello scrittore danese. Un'abilità che le servì quando iniziò a girare Splash bardata proprio come una vera sirena con tanto di coda.

MOLTO TIMIDA
All’epoca delle riprese Daryl aveva soltanto 23 anni. Era così in imbarazzo quando si trattava di recitare nuda che optò per dei cerotti e un pesante trucco sui capezzoli nel tentativo di camuffarli e non farli vedere alla macchina da presa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso