28 Luglio Lug 2016 1937 28 luglio 2016

La portavoce dei trans a Rio

Le Olimpiadi di Rio 2016 sono alla porte e sarà presente anche Lea T, prima modella transessuale a sfilare durante la cerimonia di apertura. Tutto quello che bisogna sapere su di lei.

  • ...

Le Olimpiadi di Rio 2016 sono ormai alle porte e ad aprirle ci sarà anche la famosa modella Lea T, la prima transessuale a far parte della cerimonia di apertura il 5 agosto 2016. «Sarò la portabandiera dell'inclusione e la portavoce di genere in un momento in cui il Brasile sarà sotto gli occhi di tutto il mondo», ha dichiarato Lea. Non ha potuto svelare il ruolo che le hanno assegnato, ma sostiene che «il messaggio sarà chiaro: inclusione. Tutti, indipendentemente dall'orientamento sessuale, dal colore e dal credo siamo essere umani e facciamo parte della società». Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla 35enne.

ORIGINI ITALIANE
Lea è la figlia di Toninho Cerezo, ex centrocampista della Roma, della Sampdoria e della nazionale brasiliana. Nonostante non sia nata nel nostro Paese, ha passato gran parte della sua infanzia in Italia.

FIDANZATA CON UN MODELLO
Dal 2012 la modella è fidanzata con Maximiliano Patane, modello argentino che ha già lavorato per grandi firme della moda come Gucci, Pignatelli, Giorgio Armani e Dior.

UNA STAR DELLA MODA SENZA VELI
Dopo essere diventata famosa sulle passerelle d'Europa, ha posato senza veli nel 2010 per Vogue France.

CONQUISTA ANCHE LA TELEVISIONE
Anche se la sua prima esperienza sul piccolo schermo risale al 2011, con il programma Le invasioni barbariche, deve il suo grande successo alla trasmissione Ballando con le Stelle, alla quale ha partecipato nel 2013. In coppia col ballerino Simone Di Pasquale si è classificata al quarto posto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso