27 Luglio Lug 2016 1218 27 luglio 2016

Marina Joyce, molto rumore per nulla?

Chi è la youtuber inglese, trending topic su Twitter, che sembrava scomparsa.

  • ...
MARINA JOYCE

La mattina del 26 luglio 2016 tra i trending topic di Twitter è comparso #SaveMarinaJoyce. La domanda che la maggior parte degli italiani si sono posti è sicuramente: «Chi è Marina Joyce?». Si tratta di una 19enne britannica conosciuta in patria in quanto youtuber. L'hashtag ha iniziato infatti a spopolare in patria dopo la pubblicazione del suo ultimo video Date outfit ideas (Come vestirsi ad un appuntamento) che ha causato il panico nei fan a causa dei lividi sul suo corpo e degli strani comportamenti durante la clip: poca spontaneità, rigidità e sguardi persi nel vuoto. La polizia inglese allarmata dalle insistenti chiamate da parte di persone spaventate per la ragazza ha iniziato le ricerche. Nel giro di qualche ora il caso si è sgonfiato. Perché nella tarda mattinata con un post su Twitter le forze dell'ordine hanno annunciato: «Marina Joyce è al sicuro e sta bene». Questo però non ha scoraggiato i suoi fan sui social che hanno continuato a commentare la vicenda in tutto il mondo con migliaia di tweet.

Inizialmente leggendo sul web pareva anche che la famiglia avesse dichiarato di non aver sue notizie da quasi tre giorni. Su Twitter intanto si sono create diverse correnti d'opinione riguardo a quello che poteva essere successo. C'era chi sosteneva che Marina avesse ricominciato a fare uso di droghe, e chi, con molta fantasia, ventilava la possibilità che fosse stata rapita da un malintenzionato che voleva sfruttarla per pianificare una strage. Questa seconda ipotesi risultava la più accreditata secondo i fan anche a causa di un messaggio di Marina nel quale invitava tutti a raggiungerla alle 6.30 al Bethnal Green, una delle zone più povere e malsane di Londra.


Per far 'rientrare' l'emergenza la giovane si è concessa un live streaming su Younow.com. Nel video, però, appare turbata, confusa. Durante la diretta, un utente chiede nei commenti: «Se non stai bene fai un cuore», e lei lo fa. Un altro replica: «Se hai bisogno di aiuto batti le mani», e lei esegue. Atteggiamenti che hanno mandato ancora di più in panico i suoi followers, i quali, analizzando le immagini del filmato, hanno continuato a ipotizzare il peggio.


In seguito su YouNow è apparso un altro video: la ragazza discute in diretta con un altro youtuber, AzzaCurrey, il quale le pone una serie di domande. Anche in questo caso, Marina conferma di star bene. Durante il live compare anche sua madre la quale spiega che il preoccupante 'Help me' (aiutatemi) sussurrato dalla figlia nella clip che ha scatenato il caos in realtà sarebbe un 'Like Me' (come me). Anche in questo caso, però, i fan non hanno creduto alle rassicurazioni della ragazza e hanno continuato a investigare sulla faccenda: qualcuno ha persino insinuato che la ragazza è 'vittima' della sua stessa genitrice. Il 'caso' è ancora aperto. Sta davvero bene? Oppure è in pericolo? Tanto rumore per nulla o, a pensar male, per tantissima pubblicità?



her mom explaining the "help me" u heard in the video #savemarinajoyce pic.twitter.com/Cjr0jOeuZF


— k (@smhkari) 27 luglio 2016

IL SUCCESSO E LA VIOLENZA
Il successo di Marina Joyce è iniziato nel 2010 quando i suoi video tutorial di trucco e hairstyle sono diventati virali. A quelli poi si sono affiancate anche simpatiche clip in cui la youtuber racconta di se stessa e della sua vita. Tanto che il suo account ha superato le 600 mila iscrizioni. Ma la fama non le ha portato solo gioie. Nel 2013 infatti la giovane ha raccontato di essere stata violentata dal collega Sam Papper durante il Warped Tour, una tournée di musica e sport estremi sponsorizzata dal marchio Vans.
Tweet riguardo #savemarinajoyce
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso