22 Luglio Lug 2016 1757 22 luglio 2016

Santa Virginia sui cassonetti

Per sensibilizzare Roma sul tema della pulizia urbana, l'artista Katherine Krizek ha dipinto sui cestini della spazzatura il volto della neo sindaca con aureola e piumino in mano. Ma ha dovuto rispondere ad accuse di blasfemia.

  • ...
raggi

Un'immagine che a prima vista lascia perplessi, quella della neo sindaca della Capitale Virginia Raggi «santificata» su alcuni cestini dell'immondizia della città. In nome della pulizia urbana.
Tutto è iniziato quando l'associazione di volontari contro il degrado urbano Retake Roma ha dipinto alcuni cassonetti del quartiere  di Roma Appio Latino. I soggetti disegnati sono raffigurazioni di santi che tengono in mano utensili per la pulizia della casa. Tra questi appare anche lei, Virginia Raggi con una corona di luce e un piumino per spolverare in mano.

AUTOIRONIA, NON BALSFEMIA
Sui social sono piovute presto le polemiche, così l'artista  Katherine Krizek  attraverso l'account Facebook di Retake ha risposto a chi li accusava di blasfemia: «Non siamo blasfemi ma autoironici. Non intendevo offendere nessuno, e non credo che siano immagini offensive, anzi. Non raffigurano azioni di violenza o di oscenità. Fare pulizia è un atto umile, quotidiano, normale. Mentre dipingevo quel cestino con il soggetto della Madonna, mi veniva in mente: ‘Certo, non è un pensiero comune, ma anche la Vergine avrà pulito casa sua; avrà usato un cesto per le immondizie».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso