20 Luglio Lug 2016 1425 20 luglio 2016

Cleveland, sessismo da esibire

Ecco gli 'eleganti' gadget in vendita alla convention repubblicana che ha eletto Trump candidato per la corsa alla Casa Bianca. Tra gli slogan anche uno che gioca con il doppio senso del verbo 'to suck'.

  • ...
spille hillary

In guerra e in amore tutto è lecito. Pare che questo detto si possa allargare anche alla politica quando si avvicinano le elezioni. In Italia gli esempi si sprecano. Ma, si sa, anche negli Stati Uniti non si scherza. Basta dare un'occhiata al merchandising in vendita sui chioschi e le bancarelle nelle strade vicino alla Quicken Loans Arena di Cleveland dove fino al 21 luglio è in programma la convention repubblicana che ha incoronato il miliardario Donald Trump candidato alle presidenziali Usa 2016. «Prendi tre e paghi due se con te c'è un bambino», si legge qui e là tra una maglietta e una spilla elettorale. Quello che colpisce dei gadget è la totale mancanza di fair-play che sfocia nell'immancabile sessismo tipico del tycoon. Il suo bersaglio? L'acerrima nemica Hillary Clinton. «Hillary succhia più di Monica» (giocando sul verbo to suck, che significa succhiare e fare schifo) è tra gli slogan peggiori che fanno impazzire gli acquirenti repubblicani. Nella gallery ecco i pezzi 'imperdibili' del  merchandising made in Trump.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso