12 Luglio Lug 2016 1344 12 luglio 2016

«Mamma, voglio votare Hillary»

Susanna Blount è la più giovane delegata democratica americana. Compirà 18 anni qualche settimana prima dalle elezioni e non ha alcun dubbio: voterà la Clinton.

  • ...
screen-shot-2016-07-07-at-4-03-20-pm-600x450

Si chiama Susanna Blount ed è la più giovane delegata democratica degli Stati Uniti: 17 anni. Nonostante la 'tenera' età, alla convention d'investitura ufficiale del partito, sa bene chi votare. Il suo idolo: Hillary Clinton.

LA CONVENTION
Negli Stati Uniti ogni territorio ha un numero definito di delegati (determinati per ciascuno Stato in funzione del peso demografico e del 'colore' politico della zona geografica) che votano per il loro candidato preferito. Susann, che compie 18 anni (età minima richiesta per avere diritto al voto) solo qualche settimana prima dal giorno delle elezioni, ha avuto la possibilità di fare domanda per diventare delegata democratica. Per questo motivo può assistere alla convention di investitura democratica che deve designare ufficialmente la Clinton come rappresentante del partito, in programma dal 25 al 28 luglio, a Filadelfia.


FIGLIA DI SENATORE
La Blount è venuta a contatto col mondo della politica fin da piccolissima, tramite suo padre, il Senatore David Blount. Il suo sostegno alla Clinton, d'altronde, risale al 2008: «Era la prima volta che esprimevo le mie opinioni politiche. Ero eccitata dalla prospettiva che una donna potesse diventare Presidente», ha raccontato al New York Time.

«MEGLIO DI SANDERS»
Perché preferire Hillary al suo avversario Bernie Sanders? La giovane dice di essere particolarmente attratta dal programma della Clinton e soprattutto dalla considerazione che ha delle donne, dalla sua posizione sul porto d'armi e dall'idea di finanziamento per gli studi superiori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso