11 Luglio Lug 2016 1737 11 luglio 2016

Sfida l'Isis a Pokémon Go

A Mosul per combattere contro Daech, Louis Park non rinuncia a tenersi aggiornato sul fronte tecnologia. E pubblica su Facebook una foto in cui mostra, accanto a un'arma, la foto del primo Squirtle catturato.

  • ...
soldato americano

Louis Park è un ex marine della flotta americana e veterano della guerra in Afghanistan. Partito per il nord dell'Iraq per combattere contro l'Isis nei ranghi della Dwekh Nawsha, un'organizzazione che difende i cristiani in Oriente, non ha perso di vista le novità del mondo della tecnologia. In particolare, di quello dei videogame.

FEBBRE POKÉMON
Il giovane, riporta l'HuffPost France, ha pubblicato venerdì 8 luglio uno screen-shot del suo telefono, che mostra la sua prima 'cattura' in Pokémon Go, il gioco che ha fatto guadagnare più di sei miliardi di euro agli azionisti di Nintendo in pochi giorni. L'app consente di trovare e addestrare i Pokémon, disseminanti praticamente ovunque e visibili grazie alla realtà aumentata.

IL POST SU FACEBOOK
Nell'immagine si vede un'arma in primo piano e sullo sfondo lo 'Squirtle' appena catturato. «Ho appena acchiappato il mio primo Pokémon sul fronte di Mosul. Daech, vieni a sfidarmi a una battaglia di Pokémon. Il mortaio è per 'mollaccioni'», ha scritto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso