7 Luglio Lug 2016 1216 07 luglio 2016

La donna dei cromosomi

Nettie Maria Stevens è la genetista famosa per aver scoperto che il sesso è determinato da una particolare configurazione dei geni. Per celebrare i 155 anni dalla nascita, Google le dedica un doodle.

  • ...
Nettie Maria Stevens

Se per noi oggi è scontato sapere che i cromosomi femminili sono diversi da quelli maschili, a inizio Novecento non lo era. È stata una donna a fare l'importante scoperta. Lei è Nettie Maria Stevens. Nacque il 7 luglio di 1861 a Cavendish nello stato del Vermont, Stati Uniti. Famosa genetista e biologa, è a lei che Google dedica il suo doodle nel giorno di quello che sarebbe stato il suo 155esimo compleanno.

DONNA PRODIGIO
Nettie si laureò in 2 anni invece che in 4. Migliore della sua classe, nel 1895 decise di iscriversi all'università di Stanford, e solo 5 anni più tardi conseguì il master. Dopo alcuni anni di insegnamento, riuscì a entrare al Bryn Mawr College, uno dei pochi istituti di ricerca che alla fine dell’Ottocento permetteva alle donne di studiare fino al dottorato. Qui studiò la fisiologia delle contrazioni nelle rane.

GRAZIE AGLI INSETTI LA GRANDE SCOPERTA
Dalle rane passò ai vermi della farina e ai moscerini della frutta. Fu grazie a questi nuovi studi che notò differenze nei cromosomi. Riuscì a determinare che lo sperma maschile contiene entrambi i cromosomi X e Y, mentre le donne contengono solo il cromosoma X. Ecco la prova che il sesso di un organismo è determinato dal suo patrimonio genetico: nell'uomo XY e nella donna XX.

EFFETTO MATILDA
Nettie pubblicò i risultati delle sue ricerche nel 1905, ma il merito delle sue scoperte viene spesso attribuito a Thomas Hunt Morgan, un genetista molto noto al tempo con il quale la giovane lavorò. Anche lei fu colpita dell'effetto Matilda: la sottovalutazione dei risultati scientifici conseguiti dalle donne. Fu Margaret W. Rossiter, la storica che studiò il rapporto donna-scienza, a descrivere tale situazione sociale nel 1993. Il bizzarro nome è stato dato in onore di Matilda Joslyn Gage, attivista americana per i diritti delle donne del XIX secolo. Solo nel 1994, dopo ben 82 anni dalla sua morte, è stata inserita nella National Women's Hall of Fame.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso