21 Giugno Giu 2016 1641 21 giugno 2016

Gli incubi di Neverland

Rivelati i contenuti del rapporto del 2003 che la polizia stilò dopo aver perquisito la villa del cantante: tra i materiali ritrovati, choccanti immagini pedopornografiche.

  • ...
Michael Jackson

AGGIORNAMENTO
Un portavoce dello sceriffo della contea di Santa Barbara ha smentito il ritrovamento di materiale choc nel ranch di Michael Jackson.

Nuove ombre si allungano sulla vita privata di Michael Jackson. A sette anni dalla morte, emergono sul web alcuni dettagli sui risultati delle perquisizioni che la polizia effettuò nel 2003 al Neverland Ranch, nell'ambito del processo che vedeva la popstar accusata di molestie sessuali su minori. A quanto pare, il re del pop era in possesso di un'ampia collezione di materiale pornografico, che comprendeva anche immagini di carattere pedopornografico.

IL MATERIALE CHOC
La rivelazione arriva dal sito web Radar Online, che è venuto in possesso del rapporto stilato dalla polizia. Secondo questo, il materiale rinvenuto, oltre a numerose ricette mediche che prescrivevano dei farmaci per curarsi dalla sessodipendenza, includeva anche numerose immagini di torture e di bambini sanguinanti o comunque in preda al dolore fisico e alla sofferenza. Un detective che aveva preso parte alla perquisizione ha spiegato a Radar che «Michael Jackson aveva degli appetiti sessuali davvero perversi, e le foto ne raccontano un lato sadico di cui nessuno era a conoscenza». La stessa fonte è convinta che le immagini violente e scioccanti fossero usate da Jackson per piegare i bambini al proprio volere. Tra queste, la foto di un bambino con in mano un'oca uccisa a bastonate, o quella di una bambina morta con un cappio intorno al collo, che evoca il caso della reginetta di bellezza JonBenet Ramsey, strangolata da ignoti all'età di sei anni. Tutte queste prove, però, com'è noto non hanno condotto a un verdetto di colpevolezza: nel 2005 la giuria assolse Michael Jackson da tutte le accuse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso