7 Giugno Giu 2016 1704 07 giugno 2016

Un guardaroba presidenziale

Secondo la stilista Raffaella Curiel, Hillary Clinton passa a pieni voti anche la prova di stile. Dai tailleur pantalone, alle giacche colorate fino ai mocassini: come imitare i suoi look.

  • ...
8th Annual Clinton Global Citizen Awards - Inside

Hillary Clinton ce l’ha fatta: sarà la prima donna della storia Usa a partecipare a un'elezione presidenziale. I numeri sono infatti dalla sua parte, perché l'aspirante first lady ha raggiunto i 2.383 delegati che la voteranno alla convention democratica di giugno, da dove inizierà ufficialmente la sua ultima corsa. Martedì 7 giugno è attesissimo il Super Tuesday, durante il quale sono chiamati al voto sei Stati. Da quel momento Clinton può finalmente tirare fuori la grinta che ha dimostrato anche in passato per confrontarsi con il repubblicano Donald Trump, dato per favorito da alcuni sondaggi. Se per la comunicazione la signora Clinton si è fatta affiancare da uno staff tutto al femminile, per il look c’è bisogno di qualche consiglio in più.

LA FORZA DI HILLARY
Chi meglio della stilista Raffaella Curiel (leggi qui la nostra intervista) può dare qualche dritta alla personalità femminile più osservata del globo. Di donne al potere lei ne ha vestite parecchie, una su tutte Letizia Moratti, sua cliente storica nonché ex sindaco di Milano e ministra dell’Istruzione con Berlusconi, ma anche diverse first lady, da Clio Napolitano alla signora Monti. Sa quindi cosa ci vuole per frequentare i salotti importanti, quelli in cui si prendono decisioni cruciali. «La Clinton la conobbi alla fine degli Anni ’90 alla Casa Bianca, dove ero stata invitata per una sfilata con i miei capi durante la presidenza del marito Bill», ci ha raccontato la designer che considera la candidata democratica «una persona molto carina e affabile, mi fece proprio un’ottima impressione». Caratterialmente la trova «una donna forte, perché nonostante le critiche delle femministe dell’epoca, ha avuto una grandissima dignità nel sopportare e perdonare i tradimenti del marito».

QUALCHE CHILO DI TROPPO
Se in merito alla personalità la Curiel elogia la Clinton senza remore, sul piano dello stile, o meglio della fisicità, ha qualcosa da rimproverarle: «Ultimamente la trovo molto ingrassata, dovrebbe dimagrire un po’. Non posso però biasimarla, perché credo sia colpa dell’alimentazione americana che è molto grassa e totalmente diversa dalla nostra». Nel complesso però il look è promosso, perché «rispecchia la sua età. La trovo carina e in linea con il ruolo che deve ricoprire». La stilista è sempre molto severa con chi non porta gonne o vestiti, e secondo lei «per essere eleganti con i pantaloni bisogna saper camminare e muoversi nel modo giusto, oltre a scegliere il modello che più si confà al proprio fisico». In questo l’ex first lady dovrebbe esserci riuscita, perché la vediamo spesso con capi morbidi e quindi adatti a lei.

OSARE CON IL ROSSO
La Clinton sceglie quasi sempre tailleur pantalone con giacche molto accollate, ma «potrebbe osare un po’ di più con qualche taglio nuovo, che la faccia sentire più libera e meno fasciata». Per quanto riguarda i colori, invece «i suoi preferiti sono il blu Cina e il rosso fuoco e fa bene, perché soprattutto quest’ultimo è l’ideale per chi come lei ha dei capelli biondo cenere». E secondo la stilista «dovrebbe osare di più con altre sfumature del rosso, come l’aragosta e il corallo, che le donerebbero moltissimo». Vietato invece il giallo, che «con i suoi capelli e la sua pelle rischia di impallidirla troppo».

COME COPIARLA
Se la Clinton ha passato quindi la temibile prova guardaroba, potete anche voi liberamente ispirarvi ai suoi gusti, soprattutto se siete donne d’affari e volete essere eleganti ma senza esporvi troppo. Puntate dunque su giacche abbondanti, magari con i revers tagliati come quella lunga e bianca di Zara o quella corta di Mango, dello stesso blu amato da Hillary. C’è anche l’arancione tra le tinte che vi starebbero bene se avete i capelli color cenere e la casacca dritta di Essentiel è perfetta. Per i pantaloni andate sui modelli a palazzo, che sono tornati di moda e se non trovate proprio il completo, cercate di abbinare alla giacca una nuance più chiara o più scura. P.A.R.O.S.H. li propone bluette con dei piccoli motivi tondi, mentre da Max & Co. sono color ruggine. Le scarpe vanno basse e possono essere mocassini lineari come quelli di New Look oppure delle ballerine bianche con fiocco di Asos. Sfoglia la gallery e scopri tutti i capi perfetti per un outfit in Clinton style.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso