11 Maggio Mag 2016 1512 11 maggio 2016

Quando Cannes parlava italiano

C'era un tempo, neanche troppo lontano, in cui il Festival era stato stregato dai film nostrani. Discorso ben diverso da quanto accaduto nell'edizione 2016 della rassegna cinematografica.

  • ...
elio germano

Il Festival di Cannes snobba il made in Italy. Ed ecco che, dopo la cocente delusione del 2015 per la poca considerazione riservata ai nostri Moretti, Garrone e Sorrentino, nel 2016 l’Italia si deve accontentare del ruolo di semplice spettatore. Un vero e proprio smacco dato che a correre per la Palma d'Oro non è infatti presente alcun titolo italiano. I film nostrani, quelli di Bellocchio, Virzì e Giovanesi, sono invece presenti nelle sezioni parallele. Una delusione cocente, amplificata da quegli anni (ormai passati), in cui il cinema italiano faceva gli onori di casa sulla Croisette transalpina. È vero, erano altri tempi. Gli stessi di grandi maestri come Rossellini, De Sica, Germi, Visconti, Antonioni tanto per citarne alcuni. Ma erano anche gli anni di attori che, anno dopo anno, si imponevano al Festival grazie alle loro doti recitative. Come dimenticare allora le prove attoriali di Giulietta Masina, Sophia Loren e Virna Lisi. E ancora Mastroianni, Giannini, Gassman, Volonté e Tognazzi. Allora le stelle brillavano sia in cielo che sul red carpet della rassegna cinematografica francese. Ecco gli artisti italiani più famosi che sono passati sulla Croisette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso