18 Aprile Apr 2016 1241 18 aprile 2016

Niente carcere per la signora Depp

Amber Heard si è dichiarata colpevole di trasporto illegale di cani: se la cava con mille dollari di cauzione.

  • ...
Johnny Depp's wife, Amber Heard pleads guilty for illegal entry of animals in Australia

Una cauzione di mille dollari legata a un mese di buona condotta le farà evitare il carcere. Amber Heard, moglie di Johnny Depp, accusata di contrabbando di cani, ha fatto mea culpa e si è dichiarata colpevole di falsificazione di documenti nella 'guerra ai terrier', dopo aver portato i suoi due cani in Australia sul suo jet privato nel 2015. La vicenda finì sulla prime pagine dei giornali di tutto il mondo a maggio quando il ministro dell'Agricoltura australiano minacciò di far sopprimere i due Yorkshire terrier della coppia, Pistol e Boo, se non fossero tornati negli Stati Uniti.
Heard e Depp si sono presentati insieme in tribunale: la modella e attrice 29enne ha consegnato alla corte un video nel quale ha espresso «rimorso» per la vicenda e offerto «scuse pubbliche» incolpando lo staff del marito dell'errore, sostenendo che era loro compito occuparsi della documentazione. «È stato un terribile, terribile errore, non c'è stato un tentativo di inganno», ha assicurato il suo legale.

REGOLAMENTAZIONE FERREA
La vicenda risale al 2015, quando l'attrice e modella arrivò a bordo di un jet privato in Queensland con i due cani per raggiungere il marito, impegnato a girare l'ultimo episodio della saga I pirati dei Caraibi. In Australia vige una regolamentazione rigidissima per l'introduzione di cani nel Paese (contro le infezioni degli animali), che prevede una quarantena di dieci giorni per ogni esemplare importato dagli Usa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso