18 Aprile Apr 2016 1859 18 aprile 2016

Dalle quote rosa alle quote rosse?

Lanciato l'account Twitter ufficiale della Grande Cina. Alla guida c'è Kathy Chen, nominata dal ceo Jack Dorsey. Ma la manager è legata a doppio filo al governo di Pechino, che ha sempre censurato il social dell'uccellino azzurro.

  • ...
kathychen

L'iconico uccellino azzurro in Cina è imbavagliato da tempo, ma al ceo di Twitter la faccenda non sembra interessare più di tanto. O forse sì. Si sa com'è il detto: se non puoi batterli, unisciti a loro. Fatto sta che Jack Dorsey ha deciso di nominare Katy Chen come il primo direttore generale di Twitter per la Grande Cina. Solo che la quota rosa sembra più una quota rossa: la Chen è infatti legata a doppio filo al governo di Pechino guidato da Xi Jinping. L'idea, per il momento, è che mentre il governo cinese è impaziente di twittare i propri messaggi al mondo, si guarda bene dal permettere che i tweet dell'Occidente arrivino in patria.

UNA CARRIERA A BRACCETTO COL GOVERNO
Il curriculum di Katy Chen non depone a favore della sua imparzialità: dopo la laurea in comunicazione conseguita nel 1987, ha servito per ben sette anni l'Esercito di liberazione del Popolo, per poi passarne altri cinque come responsabile di un'azienda di software antivirus. Poco male, di per sé, se non fosse che quell'azienda lavorava in stretta collaborazione con il ministero della Sicurezza pubblica. Notizia che i maliziosi potrebbero anche tradurre in questo modo: controlli a tappeto sui cittadini, alla faccia del diritto alla privacy.

OBIETTIVO PROPAGANDA
L'attivista Cao Yaxue ha provato a fare il punto della situazione, spiegando che l'account della Grande Cina ha probabilmente tre obiettivi: diffondere i successi delle aziende informatiche e pubblicitarie nazionali, rafforzare i brand delle piccole e medie imprese e raccontare la storia della Cina e delle sue tradizioni. Insomma, propaganda bella e buona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso