14 Aprile Apr 2016 1449 14 aprile 2016

A lui piaci magra e prosperosa

Questo quanto rivelato da uno studio che ha messo a confronto due bellezze diverse. Una più standard dai fianchi larghi e l'altra, considerata ideale dagli uomini, più snella e col seno grande.

  • ...
Perfect-vs-ideal-487954

Donna perfetta (sx) contro quella reale (dx).

La donna ideale? Magra e con il seno prorompente. Almeno è quanto sostiene uno studio che ha portato alla creazione dell'immagine in 3D della silouette femminile perfetta. Ben distante dai criteri estetici reali, ma che ha messo di comune accordo sia uomini che donne. È questa la cosa che ha fatto restare di stucco i ricercatori. Perché se i primi amano seni enormi, le seconde li apprezzano (pare) ancora di più. La domanda sorge allora spontanea: le donne ritengono davvero che questa sia la vera bellezza o scelgono quel modello, magari inconsciamente, perché pensano sia di gradimento ai maschi?

PRESSIONI CULTURALI
Secondo i ricercatori, l'istinto dovrebbe portare a scegliere il partner in base a criteri ben precisi. In primis quello relativo al suo possibile grado di fertilità. Questo non sempre avviene. Le costanti pressioni culturali hanno portato uomini e donne a mettere davanti alle esigenze evoluzionistiche il bello e il superfluo. La gente ritiene naturale e attraente, ad esempio, chi assomiglia a una Barbie. Fortunatamente, come ha rivelato lo studio, il genere umano sceglie il proprio compagno anche attraverso altre peculiarità. Questo ci porta a non respingere le persone solo perché non hanno un corpo perfetto e a salvaguardare, in teoria, la specie. «La nostra rappresentazione mentale della donna media è estrema. Questo avviene sin dall'età di cinque anni. Un processo che porta a cancellare l'istinto umano con una maggiore consapevolezza dell'estetica», ha detto Kerri Johnson, professore associato presso la UCLA .

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso