7 Marzo Mar 2016 1213 07 marzo 2016

Prima minacciata, poi arrestata

Il sindaco di Maddaloni Rosa De Lucia è stata fermata dai carabinieri con l'accusa di corruzione. In passato era stata aggredita, anche fisicamente, da alcuni ex dipendenti di ditte che lavoravano per il comune.

  • ...
rosa-de-lucia

Solo un anno prima il sindaco di Maddaloni, Rosa de Lucia, si vantava in un'intervista di aver avuto il coraggio di rompere equilibri politici e clientelari, con iniziative che le erano valse minacce di morte e aggressioni anche fisiche. Ma agli arresti, alla fine, c'è finita lei. L'accusa? Corruzione.

RIFIUTI, APPALTI, MAZZETTE
Il fermo disposto dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere è scattato la mattina del 7 marzo. Oltre a Rosa de Lucia, sono stati fermati e portati in carcere l'assessore Cecilia D'Anna, il consigliere Giuseppina Pascarella e l'imprenditore operante nel settore dei servizi ecologici Giuseppe Di Nardo. Di mezzo ci sarebbe la solita faccenda di appalti e tangenti, legata in questo caso alla raccolta di rifiuti urbani. Il ventaglio di accuse va dalla corruzione alla tentata induzione indebita a dare e promettere qualcosa, passando per il peculato in concorso. Intanto, i carabinieri hanno proceduto anche al sequestro di un milione di euro.

LE PASSATE AGGRESSIONI
Eletta nel 2013 alla guida di Maddaloni, Rosa de Lucia, esponente del centrodestra, era salita in passato agli onori delle cronache per essere stata vittima di numerose minacce. Non le era stata assegnata nessuna scorta, ma riceveva comunque una sorveglianza più stretta. Nel febbraio del 2015 il commissariato di polizia di Maddaloni aveva ricevuto una telefonata eloquente: «Stasera per il sindaco fa caldo». L'ex dipendente di una ditta che in passato aveva gestito alcune attività al cimitero comunale, l'aveva inoltre minacciata di morte aggredendola negli uffici del municipio. Intervistata dal Corriere del Mezzogiorno, all'indomani di una di queste aggressioni, così commentava la realtà politica e sociale del suo paese: «Qui la mano della politica, in passato, ha prodotto contraccolpi evidentissimi e tutti negativi. Si è amministrato facendo clientele, creando una effimera ricchezza che si è concentrata esclusivamente nelle mani di poche persone».

L'EX AMICA DI FRANCESCA PASCALE
Nemmeno Giuseppina Pascarella è nuova alle attenzioni delle cronache. In passato era emerso il suo forte legame di amicizia con Francesca Pascale, l'attuale compagna di Silvio Berlusconi. Come ricorda Dagospia, che riprende un articolo pubblicato nel 2013 sul Corriere del Mezzogiorno, Pascarella aveva fatto da consigliera politica alla Pascale, che all'epoca aveva tentato di lanciarsi nel mondo della politica. Negli ultimi tempi, però, pare che i rapporti tra le due donne si fossero interrotti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso