1 Marzo Mar 2016 1805 01 marzo 2016

«Regolamentare è l'unica soluzione»

Giulia Innocenzi si è espressa, con un post su Facebook, sulla maternità surrogata: «Se mia sorella, una mia cara amica o amico ne avessero bisogno, mi offrirei».

  • ...
foto_giulia_innocenzi

«Se mia sorella, una mia cara amica o amico, avessero un giorno bisogno della maternità surrogata, mi offrirei». Si è espressa così, con un post su Facebook, la giornalista Giulia Innocenzi, dicendosi totalmente disponibile a 'prestare' il suo utero, nel caso in cui una persone a lei cara ne avesse mai bisogno. «Sarebbe un grandissimo gesto d'amore che arricchirebbe le nostre vite e le nostre famiglie, in continua evoluzione», ha aggiunto l'ex conduttrice di AnnoUno.


«REGOLAMENTARE È FONDAMENTALE»
La giornalista nel suo post ha anche sottolineato l'importanza di regolamentare la pratica, onde evitare di costringere le persone ad eseguirla all'estero, in un paese asiatico, lì «dove la donna sarebbe effettivamente sfruttata in quanto disperata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso