1 Marzo Mar 2016 1854 01 marzo 2016

Cristiano Ronaldo può, Vendola no?

Quando era girata voce che il calciatore avesse fatto ricorso a una madre surrogata per diventare padre, in pochi avevano polemizzato. La conferma che a fare paura è soprattutto l'orientamento sessuale dei genitori.

  • ...
cristiano_ronaldo_figlio

«A mio figlio una madre non serve, gli basto io». Parola di Cristiano Ronaldo: suo figlio Cristiano Jr ha 5 anni, ma non si sa chi sia sua madre. Si tratta del frutto di una gravidanza surrogata, di un'avventura di una notte o della figlia segreta di una delle sue numerose, vecchie fiamme? Non si sa. Ma è un dato di fatto che il calciatore stia crescendo suo figlio praticamente da solo, come un padre single. E se qualche critica nei suoi confronti c'è stata, di sicuro non ha ricevuto gli attacchi che sono stati riservati, ad esempio, a Nichi Vendola e al suo compagno, diventati genitori del piccolo Tobia.

QUAL È IL VERO PROBLEMA?
Quasi a conferma del fatto che il vero problema non è l'utero in affitto o l'atto di 'strappare un figlio alle braccia della madre', come si sente dire spesso: ma, piuttosto, l'orientamento sessuale dei genitori. In fondo, a Elton John in visita a Sanremo è successa la stessa cosa: infinite critiche per essere diventato padre grazie all'utero in affitto. Ma nessuno ha detto nulla a Nicole Kidman, anche lei ospite a Sanremo e anche lei madre di un bambino nato da gravidanza surrogata. Cristiano Ronaldo, per parte sua, cerca di essere il miglior padre possibile, memore della difficile infanzia trascorsa con il suo genitore, assente e alcolista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso