26 Febbraio Feb 2016 1137 26 febbraio 2016

«Le curvy non sono in buona salute»

Cheryl Tiegs, ex stella di Sports Illustrated, ha attaccato Ashley Graham per le sue forme morbide.

  • ...
Global Green USA's 13th Annual Pre-Oscar Party - Arrivals

«MettereAshley Graham in copertina su Sports Illustrated è come promuovere un'ideologia sbagliata e malsana del corpo femminile». Non usa mezzi termini Cheryl Tiegs, ex stella del periodico sportivo statunitense fondato nel 1954. La 68enne sostiene, infatti, che il girovita di una donna non dovrebbe superare i 35 pollici, poco meno di 89 centimetri. Il riferimento alla modella curvy scelta dalla rivista americana non sembrava nemmeno troppo velato.

NON È IN SALUTE
«Non credo che sia in buona salute. Il suo viso è bello, ma penso che a lungo termine la sua fisicità la porterà ad avere diversi problemi», ha spiegato la Tiegs. Ashley, che indossa una taglia 44, era stata scelta da Sports Illustrated per rappresentare, insieme ad altre due modelle (Ronda Rousey e Hailey Clauson), le diverse sfaccettature della bellezza femminile.

STOCCATA INOPPORTUNA
E pensare che la stoccata rivolta ad Ashley è arrivata poco dopo che la modella curvy aveva confermato l'importanza per ogni donna di sentirsi in salute e allo stesso tempo bene con la propria fisicità: «Non voglio essere una promotrice dell'anoressia o dell'obesità. Penso che io come tutte le altre donne dobbiamo curare la propria salute, stando bene con loro stesse. La palestra, il costante movimento e una dieta sana aiutano a migliorare la vita di tutte noi. Indipendentemente dalla fisicità». La modella britannica ha anche voluto lodare Sports Illustrated per la scelta coraggiosa di aver inserito in copertina una curvy insieme a diverse bellezze come quella di Ronda Rousey e Hailey Clauson.

ATTACCHI PRECEDENTI
Ma quello portato da Cheryl non è stato il primo attacco subito dalla giunonica Ashley. Tempo prima era stata la YouTuber Nicole Arbour ad accusare la Graham e Sports Illustrated di aver inserito immagini fotoscioppate della modella solo nel tentativo di renderla più piacevole agli occhi dei possibili lettori. «Sicuramente è molto carina, ma per stare su quella rivista bisogna avere fisici perfetti. Ecco perché credo che Ashley sia stata aiutata con immagini ritoccate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso