25 Febbraio Feb 2016 1818 25 febbraio 2016

Sesso da sogno

Diversi studi hanno sancito la relazione tra le posizioni in cui si dorme e le immagini oniriche proiettate nelle nostre menti. Scopriamo come avere dolci visioni notturne.

  • ...
ThinkstockPhotos-77130612

«Se puoi sognarlo, puoi farlo», scriveva Walt Disney. E questo mantra funzionerebbe allo stesso modo anche tra le visioni oniriche spinte da Morfeo nelle nostre menti e la sessualità. Tutto dipende dalla posizione in cui si dorme. Da soli o in compagnia del partner, abbracciati o separati, proni o supini. Ecco che cosa svelano le ultime ricerche.

FANTASIE EROTICHE A PANCIA IN GIÙ
C’è una correlazione tra le parti del corpo e gli elementi onirici. A seconda dei punti del corpo in cui facciamo pressione mentre dormiamo, stimoliamo sensazioni fisiche e fantasie oniriche diverse. Lo ha rivelato uno studio della Shue Yan University di Hong Kong, dopo aver analizzato un campione di oltre 700 soggetti. In particolare, dormire a pancia in giù sarebbe la posizione che stimola di più i sogni erotici. La maggiore costrizione dei movimenti, il gioco di pressioni e la minore distribuzione di ossigeno al cervello sarebbero i fattori che determinano l’eccitamento.

A LETTO CON LE STAR
La posizione influenzerebbe anche il ruolo sessuale che si ha nei propri sogni. Ad affermarlo è stato il professore Calvin Kai-Ching You, che ha condotto la ricerca. Quando si dorme a pancia in giù, aumenterebbe anche la probabilità di fare sogni erotici con personaggi famosi o potenti, in particolare per chi ha disturbi di erotomania (ovvero la tendenza a convincersi che un’altra persona provi sentimenti d’amore nei propri confronti). Insomma, un sesso da star.

UN ORGASMO DA SOGNO
Corpo e cervello sono strettamente connessi alle esperienze che facciamo nei sogni. Parola dello psicologo Rubin Naiman. Per esempio, quando sogniamo situazioni stressanti, la frequenza cardiaca e la pressione cardiaca aumentano come se le stessimo affrontando nella vita reale. Allo stesso modo funziona con il sesso. Ecco allora che, se l’eccitazione onirica raggiunge il picco, l’orgasmo diventa possibile. In particolare questo avverrebbe nelle donne più mature. Non a caso, secondo una ricerca dell’Istituto Kinsey, superati i 45 anni il 37% delle donne raggiunge regolarmente il piacere durante i sogni erotici.

DORMIRE IN COPPIA
Addormentarsi insieme al partner: abbracciati, schiena contro schiena, aggrovigliati o lontani. Anche la posizione con cui dormiamo nella coppia ci parla della nostra sessualità. Merito del linguaggio inconscio del corpo. Al primo posto c’è quella 'a cucchiaio' che, secondo gli esperti, è simbolo di una buona intesa sessuale e favorisce la fantasia erotica, sia nei sogni sia nella realtà. Segue l’abbraccio 'faccia a faccia', indice di un forte desiderio fisico e di tenerezza, che migliora anche la qualità del sonno. Infine dormire lontani e separati, senza contatto e ognuno dal proprio lato del letto, ha un significato positivo: la sfera sessuale della coppia sarebbe infatti salda, ben equilibrata e aperta a nuove avventure hot. Nei sogni, e non solo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso