23 Febbraio Feb 2016 1212 23 febbraio 2016

Il taekwondo perde una stella

Dopo una lunga malattia è scomparsa a 39 anni la pluricampionessa romana Cristiana Corsi. Aveva vinto più volte il campionato italiano e gareggiato alle Olimpiadi di Sydney e Atene.

  • ...
corsi2

Il mondo dello sport piange Cristiana Corsi, ex atleta della nazionale italiana di taekwondo morta all'età di 39 anni dopo una lunga malattia. Romana, pluricampionessa italiana, con la maglia azzurra ha conquistato due bronzi (nel 2004 in Norvegia e nel 2008 a Roma) e un oro europei (nel 2002 in Turchia) e ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney nel 2000 e a quelle di Atene nel 2004 classificandosi al quinto posto entrambe le volte.
Mamma di un bimbo di cinque anni, Corsi ha vinto diverse volte il campionato italiano, l’ultima nel 2011 prima di ritirarsi dal mondo dello sport. Dopo l’ultimo tricolore era diventata tecnico federale della Nazionale cadetti.

«CRISTIANA? RITARDATARIA, MA ARRIVAVA SEMPRE PRIMA»
«Ci sono persone speciali», la ricorda il segretario generale della federazione italiana taekwondo, Angelo Cito, «persone che hanno la capacità di trasmettere agli altri forza e ottimismo. Cristiana era una di queste persone, sempre disponibile ad aiutare gli altri. L'impegno che metteva con i ragazzi della Nazionale era sempre il massimo, sia che si trattasse di fare un allenamento o di preparare una Olimpiade. Non si risparmiava mai, quando c'era un problema la soluzione spesso era... Cristiana! Non sarà nulla come prima perché nessuno potrà sostituirla». «Un difetto? Certo che ne aveva! Arrivava tardi agli appuntamenti e questo la rendeva speciale perché se pur in ritardo, alla fine arrivava prima».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso