16 Febbraio Feb 2016 1843 16 febbraio 2016

Insulti sessisti per la giornalista 'anti-Messi'

Dopo aver contestato la stella del Barcellona per un rigore giudicato antisportivo, Lynsey Hipgrave è stata letteralmente aggredita su Twitter dai fan della Pulce blaugrana. «Il mio crimine è quello di essere una donna», ha commentato.

  • ...
Screen-shot-2014-04-15-at-4.28.36-PM-600x273

«Lionel Messi? Ha tenuto un atteggiamento irrispettoso nei confronti degli avversari». Questa la frase che ha portato Lynsey Hipgrave, giornalista e commentatrice sportiva di BT Sports, a riceve insulti sessisti via Twitter da innumerevoli appassionati di calcio. Tutto è nato quando il cinque volte vincitore del Pallone d'oro ha battuto un calcio di rigore contro il Celta Vigo sul punteggio di 3-1 a favore del Barcellona, squadra dove milita. Sin qui nulla di strano, peccato che quel penalty si sia trasformato in un assist volontario per il compagno Luis Suarez che non ha lasciato scampo all'estremo difensore del team avversario. Un atteggiamento giudicato antisportivo da parte della pulce atomica e più volte rimarcato dai giornalisti sportivi. Anche da Lynsey.

GLI INSULTI
Peccato che la donna sia stata l'unica a venire duramente attaccata su Twitter con insulti sessisti. Ecco che qualcuno le ha suggerito di «rimanere in cucina» o «restare rinchiusa tra le mura domestiche a fare la casalinga», tanto per citare i commenti più gentili. Altri utenti, infatti, non sono stati così teneri. «Onestamente a nessuno interessa quello che pensi quando hai un paio di tette così», ha scritto uno. «Signore e signori questo è il motivo per cui non bisogna assumere donne a meno che non facciano sesso orale con noi», ha aggiunto un altro.


LA REPLICA
Ma ecco che la 36enne giornalista non si è fatta abbattere dagli attacchi. Anzi ha denunciato l'accaduto ritwittando gli insulti e rispondendo per le rime ai suoi detrattori. A condire il tutto un post che la Hipgrave ha voluto condividere con i suoi oltre 27 mila follower: «Solo un piccolissimo assaggio di ciò che noi donne dobbiamo sopportare. Il mio crimine è quello di essere una donna ed esprimere un parere. Il genere umano deve ancora percorrere una lunga strada».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso