28 Gennaio Gen 2016 1355 28 gennaio 2016

Una donna a tutto mocio

Joy Mangano, interpretata da Jennifer Lawrence nel film in sala dal 28 gennaio, è l'inventrice del Miracle Mop, la scopa che ha rivoluzionato la vita delle casalinghe. Scopriamola.

  • ...
joymangano

A guardare il trailer di Joy, nelle sale italiane dal 28 gennaio, non si capisce bene di che cosa parli il film. Certo, è diretto da David O. Russell, che dopo The Fighter e Il Lato Positivo sembra voler tornare a parlare di una famiglia disfunzionale. La protagonista, ancora una volta, è Jennifer Lawrence, nei panni di quella che sembra essere una donna forte, intenzionata a prendere il controllo della propria vita. Quella Joy a cui la Lawrence presta il volto, però, non è una Joy qualsiasi. È Joy Mangano, l'inventrice del Miracle Mop. Che, in italiano, è il mocio.

L'INTUIZIONE
Proprio così: la famosa scopa con straccio incorporato, che oggi diamo per scontata, alleata formidabile di casalinghe e operatori delle pulizie, fino al 1990 non esisteva. Fu Joy, italo-americana nata a New York e cresciuta a Long Island, madre divorziata da poco con tre figli da crescere e divisa tra mille impieghi, ad averne l'intuizione. In questo modo, permetteva alle casalinghe di strizzare lo straccio senza doversi bagnare e di perdere molto meno tempo nelle pulizie. Non che tutti intuirono immediatamente il potenziale commerciale del mocio, tanto che all'inizio Joy si indebitò parecchio per sviluppare il suo prototipo e portarlo all'attenzione del grande pubblico.

IL SUCCESSO
Tutto cambiò quando la QVC, il famoso canale di televendite, le permise di andare in onda per presentare il suo prodotto. Il tentativo, a differenza di quello precedente dove Joy non era andata in onda, fu un successo: in appena 20 minuti, vendette circa 18 mila pezzi. E, nel giro di nemmeno 10 anni, le vendite dei miracle mop esplosero fino a raggiungere un volume di vendite da 10 milioni di dollari all'anno. Secondo quanto riportato dal sito Inc.com, al 2016, quel giro di affari, nel giro di 25 anni circa, ha generato un volume d'affari dell'astronomica cifra di 3 miliardi di dollari. Il patrimonio personale di Joy, invece, ammonterebbe a 50 milioni di dollari.

NON SI È MAI ARRESA
Non bisogna però pensare che Joy Mangano abbia raggiunto questi incredibili risultati con uno schiocco di dita. Joy si è sempre dedicata alle invenzioni di oggetti per la casa, e non solo, tanto che a suo nome sono depositati circa un centinaio di brevetti. Per non parlare dello spirito da imprenditrice che l'ha sempre animata, fino a spingerla ad aprire un ristorante, Porto Vivo. Ma, ovviamente, la sua più grande impresa rimane la creazione della Ingenious Designs, l'azienda che ha poi venduto alla HSN, rimanendo però alla guida della compagnia come presidente.

L'AMMIRAZIONE DI JENNIFER LAWRENCE
Jennifer Lawrence, che interpreta una Joy simile ma non identica a quella che vi abbiamo appena descritto, in un'intervista a Vanity Fair non ha nascosto una certa ammirazione nei confronti della donna. Non che le sia particolarmente grata per il mocio, che non ha mai dovuto usare, quanto piuttosto per la sua determinazione nel farsi strada in un mondo di uomini. Che poi è un po' la stessa cosa che stanno cercando di fare la Lawrence stessa e le sue colleghe attrici, in lotta con studios e produttori per vedersi riconosciuti degli stipendi uguali a quelli dei loro colleghi maschili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso