20 Gennaio Gen 2016 1803 20 gennaio 2016

Papi alla conquista dell'Isola

Da conduttore a concorrente per il reality show in programma su Canale 5 a partire dal 29 febbraio 2016. E i social accolgono con gioia la notizia del ritorno in tivù del 50enne showman romano. Ecco i programmi che l'hanno reso famoso.

  • ...
enrico-papi-0_kika1625423_o_su_horizontal_fixed

L'ultima volta che era stato avvistato sul piccolo schermo era l'inizio del 2014, quando su Italia 1 conduceva il nemmeno troppo esaltante game show Top One. Poi di Enrico Papi si sono perse le tracce. Almeno sino a martedì 19 gennaio 2016 quando la notizia della sua partecipazione alla nuova edizione dell'Isola dei Famosi, questa volta come semplice concorrente,ha fatto impazzire gli utenti dei social ben felici del ritorno televisivo dello showman. Ad anticipare alcuni nomi pronti a prendere parte al vip reality show più famoso della tivù ci ha pensato il settimanale Chi, che, oltre al nome del 50enne conduttore romano, ha identificato anche in Pamela Prati e Matteo Cambi gli altri naufraghi in procinto di partire alla volta dell'Honduras.

Tweet riguardo enrico papi


LA NUOVA EDIZIONE
In onda su Canale 5 dal 29 febbraio 2016, la nuova edizione dell'Isola dei Famosi è stata nuovamente affidata al trio di conduttori composto da Alessia Marcuzzi, Alfonso Signorini e Mara Venier. Elemento di assoluta novità oltre che di rottura dovrebbe essere lo show di Piero Chiambretti in programma una volta alla settimana, il martedì, e in seconda serata. Quello del vulcanico presentatore potrebbe essere una sorta di irriverente "dopo Isola". Ma tra le tante anticipazioni fatte da Chi, a spopolare sui social è senza ombra di dubbio il nome di Enrico Papi, tanto da essere finito in breve tempo tra le tendenze su Twitter. Ripercorriamo insieme i migliori successi televisivi del conduttore romano.

SARABANDA
Nonostante Enrico Papi fosse un volto ben noto della tivù italiana (il suo esordio risale al 1988 quando approdò prima in Rai e poi, nel 1996, a Mediaset) il primo vero grande successo è arrivato solo nel  1997 quando, dopo aver lasciato le rubriche di gossip, ha iniziato a condurre il varietà Sarabanda, poi trasformato in gioco musicale. Una scelta decisamente azzeccata dato che il quiz andrà ininterrottamente in onda dal 1997 al 2004 su Italia 1 con una breve parentesi anche nel 2005 e nel 2009 (questa volta su Canale 5).

PAPIRAZZO
Ma il mondo del gossip era così tanto nelle corde di Papi che nel 2003 è tornato a occuparsi di pettegolezzi e indiscrezioni inerenti a celebrità e vip con Papirazzo, programma ideato da lui stesso e proposto nel pomeriggio del sabato su Canale 5. Il tutto riproposto poi nel 2004 quando il conduttore romano ha deciso di tornare alla conduzione di programmi molto più tradizionali come  3, 2, 1 Baila, (con la partecipazione di Julia Smith) e L'imbroglione.

LA PUPA E IL SECCHIONE
Nel 2006 prima e nel 2010 poi Papi è tornato in prima serata con le due edizioni de La pupa e il secchione affiancato da due 'vallette' d'eccezione quali Federica Panicucci e Paola Barale. Il reality accoppiava otto donne fisicamente molto attraenti con degli uomini dalle spiccate doti intellettuali ma generalmente poco portati per la vita sociale. Il risultato comico di queste unioni forzate ha fatto la fortuna dello show presentato in due stagioni differenti.

TRANSFORMAT
È durata invece solo un'edizione il programma Transformat, andato in onda tra il 2010 e il 2011 su Italia 1. Il gioco prevedeva che i concorrenti indovinassero l'identità di alcune famose celebrità, le cui facce erano state deformate o camuffate in modo tale da renderle irriconoscibili. Il programma era nato grazie a un'idea iniziale di Rebecca, la figlia del conduttore che all'epoca aveva solo 9 anni.

TOP ONEAndato in onda dal 2013 al 2014 Top One è l'ultimo game show condotto da Enrico Papi in televisione prima di far perdere le sue tracce dagli schermi. La seconda edizione del gioco sarebbe stata duramente contesta a causa di alcune presunte irregolarità nei pagamenti della troupe. Una situazione ripresa anche in una puntata de Le Iene il 19 febbraio 2015. Nel servizio, Papi (al tempo titolare della casa di produzione del programma) e Francesco Galletta (responsabile del reclutamento della troupe) venivano accusati di non avere retribuito i tecnici che hanno lavorato alla trasmissione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso